…e quando invece non va? Storia di una (post) ICSI.

  • Questo topic ha 13 risposte, 13 utenti ed è stato aggiornato l'ultima volta 7 anni, 1 mese fa da Anonimo.
Vedi 14 messaggi-dal 1 al 14(di 14 totali)
  • #129104 Rispondi
    Anonimo
    Inattivo

    2 maggio.  13° giorno post-transfer. I più lunghi della nostra vita. Finalmente il giorno del verdetto era arrivato. Fatte Bhcg la mattina, dopo poche ore il referto. “Ok, leggiamo insieme”, dissi. In coro: “inferiori a 5 = NON INCINTA”. Silenzio dei più assurdi. Di quelli che ti fanno fischiare le orecchie. “Che schifo”, ho pensato subito, “e allora, che cosa ho fatto fino adesso? Settimane di tortura per cosa? Per un NIENTE”. Ricordo che stavo scendendo le scale della struttura dove si trova il laboratorio analisi. Mi aggrappai al muro, perché tutto aveva iniziato a girare. Entrai in macchina con mio marito e telefonai al Centro per dare a qualcuno la brutta notizia. “Oh… mi dispiace.” Il resto della conversazione non la ricordo. Andiamo a casa. Prendo le mie medicine, le infilo dentro ad una busta e le chiudo in un armadio. “Voi non mi servite più. Via dalla mia vista”. Solo delusione ed un’altra strada in salita. Tanto solo così poteva andare per Noi… dopotutto me lo sentivo, perché quando mai l’abbiamo spuntata al PRIMO colpo? MAI, appunto. Per una settimana mi sono chiesta cosa fosse andato storto, perché dovevamo tribolare ancora… ci sentivamo svuotati. Era un incubo!

    Pochi giorni dopo ci fu l’anniversario della morte di mio padre. Avevo tanto pensato a lui, tanto che lo nominai per farmi forza in sala operatoria il giorno del pick-up. Sono certa che mi ascoltò e che mi fu vicino.

    Non ci volle molto per ricominciare da Noi. Ci rimboccammo subito le maniche e cercammo – uniti più di prima – di superare la batosta. Entrambi volevamo ritornare alla Vita di prima, stavolta con due prese di coscienza: la prima è che avevamo sviluppato la forza e la grinta di due vere tigri, la seconda fu che anche questa nostra “avventura” fece da spartiacque tra Noi ed alcune persone, le stesse che in una circostanza o due si erano riempite la bocca con parole tipo “…perché la nostra è un’Amicizia con la A maiuscola!!!!! Cin cin!!!” Mm, tutto molto bello, grazie, ma poi…? Cosa è successo alla nostra tanto decantata amicizia?

    Vabbè, dai, avevamo detto di ricominciare? E allora facciamolo! Gite, concerti, vacanza al mare, a casa a far l’Amore, famiglia, amici (altri, ovviamente). Il sorriso torna, gli scherzi, le battute…”Finalmente, ti ho ritrovato/a!!!”, dicono reciprocamente gli occhi. Sì, il lutto era stato elaborato. Ultima tappa: l’accettazione.

    E non è poco, ragazze mie. NON è poco.

    4 mesi sono passati da quella data. Ho avuto già 3 cicli (quello avuto dall’interruzione del progesterone preferisco non contarlo) della durata di 35, 27 e 29 giorni, tra perdite, bolle, incacchiature, maledizioni, sbragamenti, ecc. E’ stato un periodo difficile dove abbiamo riflettuto molto, dove ho conosciuto una nuova Me, un nuovo Lui… e Voi! Voi che mi siete state appresso per tutto il viaggio, sostenendomi in tutto e per tutto, specie quando il mondo lo vedevo nero come la pece. Voi che mi avete dato forza e speranza, che mi fate sentire amata, accettata, importante e MAI sola. Voi che mi avete regalato sorrisi, pacche sulle spalle, pizzicotti quando serviva! Voi che mi avete spronato ad andare avanti e ritentare una seconda volta, perché magari è quella buona!

    Mi sono rimessa in carreggiata anche per MERITO Vostro. Ho messo da parte il passato, chiamato il nostro Centro PMA ed iniziato gli esami che porteremo a controllo alla fine del mese per avere in cambio il nuovo protocollo. Spero non ci siano altri ostacoli perché c’ho una voglia matta di spennare ‘sta cicogna che mi prudono le mani, rrrrooooooooaaaarrrrrrrrrrr!!!

    Ora, non mi metto a far l’elenco dei nomi (quelli VERI mi piacerebbe conoscerli un giorno o l’altro), siete davvero tante, care Soldatesse, tutte davvero speciali, quindi per non fare torti o gaffe, faccio così…

    …a TE va il mio GRAZIE più sincero per avermi ispirato, voluto bene e per essermi stata vicina. Grazie per avermi pensato e per aver pregato. Sono felice che Dio ti abbia messo sulla mia strada. Anche io ti penso e prego per Te tutti i giorni affinché Tu possa essere felice e godere sempre di buona salute!

    Ragazze, ricominciare è un DOVERE, volere è potere! Farò l’impossibile per realizzare il sogno che ci ha fatto incontrare qui su Periodo Fertile. Grazie anche a te, admin @Elena!!

    Ho fallito la mia prima ICSI, PAZIENZA! Io ci riprovo!

    Forza e coraggio!!! Non mollate mai la speranza, non abbandonate il sorriso. Perdonate Voi stesse, Dio o chi volete. Stringetevi ai vostri mariti, amatevi, rispettatevi e… avanti tuttaaaaaaaaaaa!!! DATE UN CALCIO ALLA RAGIONE E FATE SPAZIO ALL’IMPOSSIBILE!!!

    Apricot.

    #129113 Rispondi
    Desiderio84
    Partecipante

    Non conosco questa strada, ma le tue parole mi hanno fatto venire le lacrime, sei una forza, sono sicura che c’è il tuo bambino da qualche parte, le cose più belle sono le più dure, ti auguro il meglio.

    Sono mamma di Bianca (6 anni)
    #129121 Rispondi
    simonal79
    Membro

    Mi auguro che presto la tua storia abbia uno splendido lieto fine…te lo meriti tutto…sei una bella persona lo si capisce dalle cose che scrivi e da come le scrivi…..

    nonperdere mai la speranza…..

    #129131 Rispondi
    Clarabella
    Partecipante

    Che dire???? Mi hai lasciato senza parole e senza fiato!!! Ma mi hai dato una carica pazzesca!!!! Distruggila sta cicogna!!!!!

    #129147 Rispondi
    aliceb
    Membro

    Cara @apricot. ….. Ho la pelle d’oca , ancora tremo, le tue parole. …..
    Sei una donna eccezionale, con una grande forza, io ringrazio te che ti ho incontrato, ringrazio per le tue parole, perché mi dai la forza , il coraggio, per seguire questa strada.
    Sono sigura che Dio ti aiuta ,e ti darà il più grande dono ….
    Ti voglio bene. Forza Soldatessa! !!!!

    #129174 Rispondi
    Anonimo
    Inattivo

    Le tue parole mi hanno trafitto, traspare tutta la tua sofferenza ma anche la caparbietà che accomuna molte di noi che devono affrontare ostacoli enormi per arrivare al traguardo più ambito…

    Fatti coraggio perché sarai una mamma fantastica… !

    Ti abbraccio

    #129188 Rispondi
    Anonimo
    Inattivo

    …..un grande dono per quella che è una grande donna e sarà una madre meravigliosa.

    #129205 Rispondi
    Anonimo
    Inattivo

    Condivido in pieno quello che dici oguna di noi ha la sua storia se siamo qui e forse xche a noi e toccato faticare di piu piangere di piu sperare di piu xo quando arrivera il nostro turno xche arrivera la nostra gioia sara piu grande xche riconosceremo il valore di quel dono piu di qlc altro

    #129221 Rispondi
    Anonimo
    Inattivo

    Pelle d’oca a go go … nel leggere quanto hai scritto !!! SEI una persona SPECIALE cara @Apricot sei una vera forza della natura !!!! Ti auguro il meglio di questa VITA. Ti auguro di realizzare il TUO SOGNO!!!! Sono più che certa che sarai una MAMMA davvero MOLTO SPECIALE !!!!!!!! Grazie di esserci.

    #129260 Rispondi
    Anonimo
    Inattivo

    [quote quote=129104]2 maggio. 13° giorno post-transfer. I più lunghi della nostra vita. Finalmente il giorno del verdetto era arrivato. Fatte Bhcg la mattina, dopo poche ore il referto. “Ok, leggiamo insieme”, dissi. In coro: “inferiori a 5 = NON INCINTA”. Silenzio dei più assurdi. Di quelli che ti fanno fischiare le orecchie. “Che schifo”, ho pensato subito, “e allora, che cosa ho fatto fino adesso? Settimane di tortura per cosa? Per un NIENTE”. Ricordo che stavo scendendo le scale della struttura dove si trova il laboratorio analisi. Mi aggrappai al muro, perché tutto aveva iniziato a girare. Entrai in macchina con mio marito e telefonai al Centro per dare a qualcuno la brutta notizia. “Oh… mi dispiace.” Il resto della conversazione non la ricordo. Andiamo a casa. Prendo le mie medicine, le infilo dentro ad una busta e le chiudo in un armadio. “Voi non mi servite più. Via dalla mia vista”. Solo delusione ed un’altra strada in salita. Tanto solo così poteva andare per Noi… dopotutto me lo sentivo, perché quando mai l’abbiamo spuntata al PRIMO colpo? MAI, appunto. Per una settimana mi sono chiesta cosa fosse andato storto, perché dovevamo tribolare ancora… ci sentivamo svuotati. Era un incubo! Pochi giorni dopo ci fu l’anniversario della morte di mio padre. Avevo tanto pensato a lui, tanto che lo nominai per farmi forza in sala operatoria il giorno del pick-up. Sono certa che mi ascoltò e che mi fu vicino. Non ci volle molto per ricominciare da Noi. Ci rimboccammo subito le maniche e cercammo – uniti più di prima – di superare la batosta. Entrambi volevamo ritornare alla Vita di prima, stavolta con due prese di coscienza: la prima è che avevamo sviluppato la forza e la grinta di due vere tigri, la seconda fu che anche questa nostra “avventura” fece da spartiacque tra Noi ed alcune persone, le stesse che in una circostanza o due si erano riempite la bocca con parole tipo “…perché la nostra è un’Amicizia con la A maiuscola!!!!! Cin cin!!!” Mm, tutto molto bello, grazie, ma poi…? Cosa è successo alla nostra tanto decantata amicizia? Vabbè, dai, avevamo detto di ricominciare? E allora facciamolo! Gite, concerti, vacanza al mare, a casa a far l’Amore, famiglia, amici (altri, ovviamente). Il sorriso torna, gli scherzi, le battute…”Finalmente, ti ho ritrovato/a!!!”, dicono reciprocamente gli occhi. Sì, il lutto era stato elaborato. Ultima tappa: l’accettazione. E non è poco, ragazze mie. NON è poco. 4 mesi sono passati da quella data. Ho avuto già 3 cicli (quello avuto dall’interruzione del progesterone preferisco non contarlo) della durata di 35, 27 e 29 giorni, tra perdite, bolle, incacchiature, maledizioni, sbragamenti, ecc. E’ stato un periodo difficile dove abbiamo riflettuto molto, dove ho conosciuto una nuova Me, un nuovo Lui… e Voi! Voi che mi siete state appresso per tutto il viaggio, sostenendomi in tutto e per tutto, specie quando il mondo lo vedevo nero come la pece. Voi che mi avete dato forza e speranza, che mi fate sentire amata, accettata, importante e MAI sola. Voi che mi avete regalato sorrisi, pacche sulle spalle, pizzicotti quando serviva! Voi che mi avete spronato ad andare avanti e ritentare una seconda volta, perché magari è quella buona! Mi sono rimessa in carreggiata anche per MERITO Vostro. Ho messo da parte il passato, chiamato il nostro Centro PMA ed iniziato gli esami che porteremo a controllo alla fine del mese per avere in cambio il nuovo protocollo. Spero non ci siano altri ostacoli perché c’ho una voglia matta di spennare ‘sta cicogna che mi prudono le mani, rrrrooooooooaaaarrrrrrrrrrr!!! Ora, non mi metto a far l’elenco dei nomi (quelli VERI mi piacerebbe conoscerli un giorno o l’altro), siete davvero tante, care Soldatesse, tutte davvero speciali, quindi per non fare torti o gaffe, faccio così… …a TE va il mio GRAZIE più sincero per avermi ispirato, voluto bene e per essermi stata vicina. Grazie per avermi pensato e per aver pregato. Sono felice che Dio ti abbia messo sulla mia strada. Anche io ti penso e prego per Te tutti i giorni affinché Tu possa essere felice e godere sempre di buona salute! Ragazze, ricominciare è un DOVERE, volere è potere! Farò l’impossibile per realizzare il sogno che ci ha fatto incontrare qui su Periodo Fertile. Grazie anche a te, admin @Elena!! Ho fallito la mia prima ICSI, PAZIENZA! Io ci riprovo! Forza e coraggio!!! Non mollate mai la speranza, non abbandonate il sorriso. Perdonate Voi stesse, Dio o chi volete. Stringetevi ai vostri mariti, amatevi, rispettatevi e… avanti tuttaaaaaaaaaaa!!! DATE UN CALCIO ALLA RAGIONE E FATE SPAZIO ALL’IMPOSSIBILE!!! Apricot. [/quote]

    Quante lacrime mi hai tirato fuori… forse hai parlato con la mia voce, o forse io ho pensato con la tua testa in questi giorni…quel che è vero è che mi sono sentita anche io così, mi sento anche io così, e lo sai. Ma sei carica di una forza che riesci a trasmettere anche ad una negativa come me…chissà…magari mi nutro della tua energia…ed inizio la seconda parte del tuo percorso…la vita che hai dentro non può che sbocciare…in una vita che tirerai fuori! E presto anche!

    un abbraccio grande

    (P.s. fatti trovare in chat  )

    #129386 Rispondi
    Anonimo
    Inattivo

     Solo voi e mio marito mi capite!

    Vi adoro! Leggere quella bella e dolce parolina (MAMMA e MADRE) mi fa molto strano, benché io sia una aspirante cicognina ormai da tempo. Mah, speriamo d’esserne all’altezza un giorno. 

    Buona giornata a tutte!

    #129542 Rispondi
    Tina
    Partecipante

    Apricot… Mi sono commossa… Tu sei stata la mia luce nel tunnel, e fortunatamente non eri un treno 😛 , dei solito becco quelli… con grande affetto mi hai raccontato tutto ciò che sapevi, sostenuto, consigliato… Tanto se penso che ci conosciamo solo virtualmente, ma la tua anima e’così pulita e luminosa che riesco a vederla dal monitor! Ce la faremo, amica mia e nessuna si azzardi a gettare la spugna perché siamo la forza l’una dell’altra!spero di conoscervi tutte un giorno davanti ad un caffè o in un parco, coi nostri piccoli che giocano tutti insieme

    #129563 Rispondi
    gioita89
    Membro

    @Apricot sei una forza della natura, io appena mi arrivano le tanto attese rosse (per una volta che devono arrivare non arrivano) inizio il mio primo ciclo di IUI e sono molto emozionata, ma allo stesso tempo ho paura, ho paura che se va male e aggiungo un altro fallimento alla mia lista io non sia così forte da riprendermi. Io ad ogni ciclo fallito mi butto sempre un pò giù, mi chiedo “perchè io no? forse non me lo merito?”, faccio qualche pianto di sfogo e da li cerco di tirarmi su, mi faccio forza mi dico “non devo mollare! devo continuare a provarci! perchè è il mio desiderio più grande e me lo merito!”, affronto il ciclo e poi via, il giro ricomincia, ormai è un circolo vizioso, e in parte sono abituata al fallimento, io ci credo e ci spero tanto ma è come se in fondo sapessi già che non funziona, così, come dice il mio compagno “il giorno che vedrai il positivo sarai doppiamente sorpresa, doppiamente felice”.

    Ragazze per fortuna ci siete voi, ma davvero!

    So che prima o poi ce la faremo tutte, perchè nessuna donna al mondo che non stia passando quello che passiamo noi, ha mai desiderato così tanto, cercato così tanto e amato così tanto ancor prima che prendesse vita dentro noi uno splendido figlio.

    Sono una cicognina alla ricerca da 8 anni, 5 mesi, 7 giorni.
    Sono mamma di Un piccolo angelo (6 anni) Un piccolo angelo (6 anni) Un piccolo angelo (6 anni) Gioia (3 anni)
    #130045 Rispondi
    Anonimo
    Inattivo

    Non avevo visto che hai aperto un altro topic per scrivere questa cosa… vabbeh un po’ in ritardo ma la commozione è stata forte!!!! Abbiamo sentimenti profondi dentro noi Soldatesse della PMA!! Grazie di aver condiviso con noi la risalita!!!!!

Vedi 14 messaggi-dal 1 al 14(di 14 totali)
Rispondi a: …e quando invece non va? Storia di una (post) ICSI.


Puoi inserire un nomignolo se non vuoi che appaia il tuo vero nome.


Dove inviarti le notifiche delle risposte (potrai poi disabilirale nel profilo utente)


<a href="" title="" rel="" target=""> <blockquote cite=""> <code> <pre class=""> <em> <strong> <del datetime="" cite=""> <ins datetime="" cite=""> <ul> <ol start=""> <li> <img src="" border="" alt="" height="" width=""> <span style=""> <div class="">