Autismo

Vedi 3 messaggi-dal 1 al 3(di 3 totali)
  • #1330423 Rispondi
    Eve&Luck
    Partecipante

    😥 Pare che uno dei miei gemelli sia autistico. Non ci posso credere, sono nello sconforto più totale, a momenti mi viene da piangere, mi viene difficile, molto difficile fare ciò che mi hanno detto, di trattarlo con molta dolcezza e amore, non mi si avvicina più di tanto perché ho il piccolo che è una cozza e lui non lo sopporta, in più l’altro gemello è un martello come la maggior parte dei bambini di quest’età, ora mi spiego molti dei suoi comportamenti dall’inizio della loro vita.
    Parla a modo suo ma non tanto, ripete sin troppo dei suoni che non so, si arrabbia se non riesce a fare alcune cose e grida, ti guarda e ti saluta a momenti ma in genere ti puoi mettere persino nel suo campo visivo e lui guarda all’orizzonte, questa cosa in particolare succede. E ci sono tante altre cose che non sto a scrivere ora. Non so come comportarmi con lui quando fa uno dei tanti dispetti che fa al suo gemello, fino ad ora lo sgridavo ma ora so che non capisce in più non vorrei terrorizzarlo. Gli spiego le cose che è meglio non fare ma è chiaro che non capisce

    A livello cognitivo però è in linea con gli altri bambini della sua età. Facciamo psicomotricità  da quando abbiamo potuto e ora vorremmo aumentare in più incominciare con la logopedia. Gli abbiamo preso un insegnante di sostegno per il centro estivo e sembra che ci siano un po’ di miglioramenti.

    C’è qualcuna tra di voi che ha esperienza in merito?

    mamma di 3 meravigliosi maschi 🥰❤️
    Sono mamma di R (4 anni) G (4 anni) Emanuel (1 anni e 3 mesi circa)
    #1331577 Rispondi
    Serena
    Partecipante

    Ciao….innanzitutto ti abbraccio perché posso solo immaginare quanto sia e sarà dura per te accettare ed affrontare questa realtà.

    Io lavoro nel campo dell’Autismo…ti consiglio di iniziare quanto prima terapia basata sulla scienza ABA. Ci sono tante associazioni di famiglie in ciascun territorio che possono darti maggiori informazioni. L’importante è affidarsi a personale competente. In Italia chiunque si improvvisa in questa Scienza. Io ti consiglio di affidarti solo a chi ha una certificazione internazione (non italiana). Tale certificazione viene data dopo particolari corsi studio, ore di pratica supervisionata ed un esame molto difficile da superare che garantisce una certa qualità. Si tratta dell’ente BACB. Trovi molto su internet e ti consiglio di leggere tanto prima di prendere una decisione.

    In bocca al lupo. Un abbraccio.

    #1333376 Rispondi
    Valee
    Partecipante

    Cara Eve&Luck, capisco il tuo sconforto per la notizia, ti abbraccio. Ci sono passata anche io e i primi momenti piangevo. Conosco lo spettro autistico e so che ha mille sfumature, stato diagnosticato ad un mio familiare.

    Un po’ diversamente, non collegato all’autismo, a mia figlia è stato diagnosticato un ritardo cognitivo limite e disturbi emozionali lievi. E ha l’insegnante di sostegno a scuola. I primi tempi ci stavo male…sono cose che non ti aspetti e non sai come comportarti, hai paura di sbagliare, di peggiorare…

    Poi ho imparato anche che ormai, oggi come oggi, bisogna rientrare in uno standard, e se qualcosa è leggermente diverso, subito si viene accerchiati e detto di “far vedere ad uno specialista”.

    Ogni bambino è speciale a modo suo ❤

    Un abbraccio

    Sono mamma di 👧👧 👼👼 ...💙 pupotto in arrivo! 🐻
Vedi 3 messaggi-dal 1 al 3(di 3 totali)
Rispondi a: Risposta #1331577 in Autismo


Puoi inserire un nomignolo se non vuoi che appaia il tuo vero nome.


Dove inviarti le notifiche delle risposte (potrai poi disabilirale nel profilo utente)


<a href="" title="" rel="" target=""> <blockquote cite=""> <code> <pre class=""> <em> <strong> <del datetime="" cite=""> <ins datetime="" cite=""> <ul> <ol start=""> <li> <img src="" border="" alt="" height="" width=""> <span style=""> <div class="">