PCOS: perdita di peso e movimento fisico migliorano la fertilità

La perdita di peso e l’ esercizio fisico migliorano l’ovulazione nelle donne che soffrono della sindrome dell’ovaio micropolicistico (PCOS), un disturbo ormonale molto diffuso e che è spesso causa di infertilità.

Questa è la conclusione che si legge in un nuovo studio pubblicato nella rivista scientifica  TheJournal of Clinical Endocrinology & Metabolism.

La sindrome dell’ovaio policistico (PCOS) è la causa più comune di infertilità femminile. Si tratta di una condizione che  si verifica quando il corpo della donna produce una quantità leggermente superiore al  normale di testosterone e altri androgeni, che sono ormoni associati ai caratteri sessuali secondari maschili. Lo squilibrio ormonale risultante può causare cicli  mestruali irregolari o assenti, aumento di peso, acne, peluria  in eccesso sul viso e sul corpo e  diradamento dei capelli sul cuoio capelluto.

Sono tantissime le donne che soffrono di questa problematica.

16221042_s

Secondo gli autori dello studio i risultati trovati non fanno che confermare quello che si sospettava da tempo e che anche noi qui sul sito abbiamo sempre ribadito:  l‘esercizio fisico e una dieta sana possono migliorare la fertilità nelle donne che soffrono di PCOS.

La scelta in fase preconcezionale di modificare in meglio il proprio stile di vita è utile anche quando si fanno dei trattamenti farmacologici che ne rafforzano i risultati.

Molte donne attualmente assumono la pillola anticoncezionale per regolare il ciclo mestruale e ridurre il livello di androgeni nel corpo. Precedenti ricerche hanno indicato che il pretrattamento per un breve periodo con la pillola anticoncezionale può aumentare i tassi di gravidanza tra le donne con PCOS.
Il nuovo studio  ha esaminato le differenze di risultati in termini di raggiungimento della gravidanza tra le 149 donne con PCOS che o hanno preso la pillola anticoncezionale, o hanno modificato il loro stile di vita oppure hanno adottato una combinazione di entrambi  per un periodo di 4 mesi,

Le donne partecipanti avevano un’ età compresa tra i 18 e i 40 anni,   erano in sovrappeso o obese ma non avevano altre problematiche mediche. Dopo i 4 mesi sono state sottoposte a quattro cicli di induzione dell’ovulazione.

Tra le 49 donne che avevano assunto la pillola anticoncezionale si sono avute 5 gravidanze a termine. Tra le 50 donne che avevano modificato il loro stile si vita si sono avute 13 nascite. Tra le rimanenti 50 donne che avevano sia assunto la pillola che modificato il loro stile di vita, si sono avute 12 nascite.

Come potete vedere dai dati  riportati le donne che hanno cambiato lo stile di vita o che in combinazione a questo cambiamento hanno assunto per un breve periodo la pillola anticoncezionale, hanno avuto  maggiori probabilità di ovulazione rispetto alle donne che avevano solo assunto la pillola. Inoltre, le donne che avevano cambiato stile di vita e  avevano una migliore sensibilità all’insulina e più bassi livelli di trigliceridi – un tipo di grasso presente nel sangue – rispetto alle donne che avevano preso la pillola anticoncezionale.

La ricerca pertanto indica che  la perdita di peso e l’esercizio fisico migliorano la salute riproduttiva e il metabolismo delle donne.  L’utilizzo di soli contraccettivi orali può peggiorare il profilo metabolico senza migliorare l’ovulazione. Cambiare lo stile  stile di vita pertanto è una parte importante di qualsiasi approccio al  trattamento di fertilità per le donne che soffrono di PCOS che sono in sovrappeso o obese.

Riferimenti:

Richard S. Legro, William C. Dodson, Penny M. Kris-Etherton, Allen R. Kunselman,Christy M. Stetter, Nancy I. Williams, Carol L. Gnatuk, Stephanie J. Estes, Jennifer Fleming, Kelly C. Allison, David B. Sarwer, Christos Coutifaris, Anuja Dokras,  Randomized Controlled Trial of Preconception Interventions in Infertile Women With Polycystic Ovary Syndrome, The Journal of Clinical Endocrinology & Metabolism Published online:24 Sep 2015.