Cercare una gravidanza in modo naturale : risponde l’ostetrica

Gentile dottoressa Notarantonio
le riassumo velocemente la mia situazione prima di rivolgerle la mia domanda.
Ho 40 anni e nel 2013, dopo 2 anni di tentativi naturali, sono rimasta incinta 2 volte. Purtroppo sono stati 2 aborti, uno interno alla 12esima settimana, l’altro spontaneo, alla 18esima (causato dal
battere Trichomonas, la bimba era perfetta).
Il 2014 l’ho passato per meta’ a debellare il battere e per il resto a tentare una nuova gravidanza, sempre in modo naturale, ma per ora ancora nulla.
Di recente, il ginecologo che mi ha visitata e fatto l’ecografia interna mi ha detto che ho ovaie e utero perfettamente nella norma.
Solo, i follicoli, per via dell’eta’, sono molto scarsi: ne avevo solo uno per ovaio (uno di 13mm, l’altro di 19). Ci disse di “darci dentro” che pareva essere tutto perfetto…
Non essendo rimasta incinta le chiedo cosa può’ essere successo:
tutto sembrava pronto per l’ovulazione e mio marito non ha problemi…Può non essere scoppiato il follicolo?
Oppure può’ non avere avuto un ovulo sano dentro? O ancora, può essere che stia ancora crescendo e che in questo prossimo ciclo scoppi finalmente?
Se leggo articoli e forum c’e’ da rimanerci davvero male, pare che alla mia eta’ nessuno consigli le vie naturali e che invece la fecondazione assistita sia l’unico modo possibile da intraprendere di
corsa. Conosco invece diverse amiche che hanno avuto gravidanze naturali andate a buon fine dopo i 40 anni (due avevano addirittura 44 e 45 anni!).
Vorrei solo un consiglio su come orientarmi, su come interpretare questi follicoli che non scoppiano, senza dover per forza essere vista come pazza se non voglio sottopormi alla fecondazione assistita.
Dovrei fare monitoraggi costanti dal ginecologo?
Ho un problema, che sto curando, di ipotiroidismo: può’ essere la causa o concausa della mancata ovulazione?
La ringrazio moltissimo se potrà’ rispondermi.

Cara lettrice, se è in cura per l’ipotiroidismo, questo non è una casa della mancata gravidanza visto che ha avuto già delle gravidanze anche se non si sono concluse in modo positivo. Una cosa è certa, i grandi nemici della tiroide e degli sbalzi ormonali sono la caseina e lo zucchero industriale che potrebbe cercare di eliminare nella sua dieta.

Può provare a:
1) Eliminare radicalmente le proteine animali, sia carne che latte-latticini, sia pesce che uova.
3) Regolare utilizzo giornaliero di foglie verde-scuro, tipo il cavolo, le cime di rapa, tarassaco, il radicchio,la  lattuga, i germogli.
Le consiglio di eseguire degli esami ematochimici ormonali completi.
Inoltre le suggerisco un monitoraggio seriato dell’ovulazione e di discutere con il suo ginecologo la possibilità di assumere un farmaco per stimolare l’ovulazione somministrando l’HCG per far scoppiare il follicolo.
un saluto
Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!
Sei alla ricerca di una gravidanza o pensi di poter essere rimasta incinta e vuoi parlarne? (anche in modo anonimo) Abbiamo uno spazio speciale nel nostro forum.💬 Vai al forum