Letture da mamme e appanzate: La mamma perfetta

La mamma perfetta non esiste. E’ inutile prenderci in giro perchè la verità è che fare la mamma è un gran casino“.

Quando leggi una frase come questa, che fa da sottotitolo al libro di Antonella Pfeiffer (ed. Mursia), è indubbio  che si prova un po’ di consolazione.

Ho letto questo libro ad una velocità estrema. Impossibile  resistere e attendere il giorno dopo per leggere il capitolo successivo. E’ una lettura piacevole in cui ci si riconosce pagina dopo pagina…La protagonista Elena è una mamma come tante, presa tra famiglia, casa e lavoro con quella paura di non essere una mamma “perfetta”.

Quante volte noi mamme o future mamme ci siamo chieste sono (o sarò) una brava mamma?

Vuoi ricevere interessanti suggerimenti sulla cura del tuo bambino?
  
Proseguendo, confermo di accettare i termini di utilizzo e il trattamento dei miei dati di Periodo Fertile.

Credo che già farsi questa domanda ci metta nella condizione di migliorare continuamente in questo cammino ricco di emozioni ma anche di piccole e grandi difficoltà che è la maternità.

Antonella, ha voluto toccare, attraverso l’esperienza di Elena, praticamente tutte le varie “categorie” di mamme e donne, per dimostrare che la mamma perfetta non esiste. Esiste invece la mamma che Ama di un amore incondizionato i suoi figli, esiste la mamma che ce la mette tutta nonostante gli errori. Esiste la mamma che sogna, la mamma che desidera mantenere la sua femminilità, la mamma apprensiva o quella single…Tutte però hanno questa fantastica esperienza di maternità che le accomuna e l’ Amore per i loro figli.

Volevo riportarvi almeno un paio, di alcuni passaggi  che mi sono segnata durante la lettura

…Quando sei incinta, ti senti in una condizione a sé stante, fuori dal mondo reale. E’ come se vivessi in un universo parallelo, fatto di sogni e di aspettative e tutto ciò che accade sulla terra sembra lontano, ovattato, mediato, calmo. Come se fossi una sorta di creatura speciale che sta portando avanti un compito meritevole, divino. Dall’alto della tua esperienza vivi distaccata dal resto delle persone, quelle comuni. Continui a fare le cose che facevo ogni giorno ma hai la consapevolezza di racchiudere in te il miracolo della  natura e il vero senso della vita...”

Una mamma può intuire la strada giusta da percorrere per allevare un bambino sereno ma non ne ha mai la certezza, forse l’avrà quando questi sarà diventato un adulto equilibrato..Una mamma non sa mai, al cento per cento, se sta facendo bene. Lo spera e basta. Una mamma si impegna per esserlo nel migliore di modi; infatti non è solo il bambino a dover crescere, anche lei ha bisogno di un po’ di tempo per “diventare grande”. Sono due  persone in continua evoluzione e, inizialmente, in totale simbiosi. Il ruolo della mamma è sempre in divenire, per questo è difficile e meraviglioso allo steso tempo“.

Il ritmo del libro è incalzante  e non manca quel tocco di acuta ironia che strappa frequenti sorrisi. Bravissima Antonella,  che dopo aver lavorato per 15 anni per una rivista tecnica specializzata, ha deciso di dedicarsi alla famiglia, alla crescita di suo figlio e al suo grande sogno: la scrittura.

Ho conosciuto “virtualmente” Antonella grazie alla rete e al suo blog: http://lavocedellemamme.blogspot.com/ che vi consiglio di visitare!

Vuoi ricevere interessanti suggerimenti sulla cura del tuo bambino?
  
Proseguendo, confermo di accettare i termini di utilizzo e il trattamento dei miei dati di Periodo Fertile.
Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!