Tiralatte elettrico Easy Comfort di Philips Avent: provato per voi

Sponsorizzato

Mamma di tre e una certa esperienza acquisita sul campo in termini di allattamento e tiralatte.
Le mie tre bambine sono state allattate al seno, a richiesta e nei tempi da loro decisi.
Il seno è sempre stato a loro disposizione ma ci sono state in passato e ci sono tutt’ora con la terza bambina, occasioni in cui ho dovuto tirarmi il latte per lasciare “scorte di mamma” a chi si prendeva cura di loro per qualche ora.

In poche occasioni papà ha dato il latte tirato alle bimbe ma in tantissime occasioni ho utilizzato il tiralatte per risolvere qualche ingorgo o preparare, come dicevo sopra, qualche scorta da tenere in freezer per ogni evenienza.

Mese per mese tante piccole notizie ed idee per stare bene con il piccolo e tutta la famiglia. In regalo il manuale dello svezzamento di Madegus!
  
Proseguendo, confermo di accettare i termini di utilizzo e il trattamento dei miei dati di Periodo Fertile.

La mia prima bimba ora ha quasi 7 anni e ai tempi ho utilizzato il tiralatte manuale soprattutto nei periodi in cui lei cambiava ritmi e abitudine e le mie tette non si rassegnavano al fatto che lei mangiasse in tempi diversi da quelli “previsti” o a qualche salto di poppata per diverse ragioni (ad esempio durante le malattie).
A quel punto il seno si riempiva molto e io rischiavo di andare incontro ad un ingorgo, che oltre ad essere molto fastidioso è anche doloroso e può portare a conseguenze non proprio simpatiche.

Con Olivia, la mia seconda bambina che ora ha 2 anni, ho utilizzato sempre un tiralatte manuale per avere qualche scorta nel caso in cui avessi dovuto allontanarmi con la grande per qualche ora.

Con la piccola Lodovica, 5 mesi e mezzo, le cose sono cambiate e la gestione di tre bambine mi ha inevitabilmente portato a livelli di organizzazione che spesso mi vedono indaffarate con le due più “grandi” fuori casa e lei insieme al papà per qualche ora.

Alla terza figlia ho avuto la possibilità di provare un tiralatte elettrico e mi si è aperto un mondo! Un mondo di comodità e tempo risparmiato, che si sa’ per le mamme è sempre preziosissimo.

Vi presento oggi il nuovissimo Tiralatte Easy Comfort di Philips Avent che ho avuto la possibilità di provare negli ultimi mesi.

Il tiralatte elettrico Easy Comfort di Philips Avent

Easy Comfort di Philips Avent è un tiralatte elettrico semplice da utilizzare che simula la suzione del bambino, offrendo comfort e praticità per estrarre il latte in modo efficace.

Ho sempre pensato che un tiralatte elettrico potesse portare via tempo, che fosse troppo rumoroso e pesante e magari complicato da usare. Ho dovuto ricredermi su tutta la linea!
Questo tiralatte è facilissimo da montare, veloce da usare e può essere portato ovunque così da poter effettuare l’estrazione in qualsiasi momento e mantenere la produzione del latte.

I passaggi da effettuare per estrarre in maniera corretta ed efficace il latte sono davvero intuitivi.
Preparate il vostro tiralatte collegandolo alla corrente con il cavo di alimentazione o utilizzando le pile.
Il tubo in silicone deve collegare il tiralatte al cappuccio del biberon ed ogni pezzo del tiralatte deve essere assemblato correttamente, le istruzioni sono molto semplici e chiare.
Se potete prendetevi del tempo per stare tranquille e non essere interrotte.

Ora iniziate:

  • Il seno deve aderire bene alla coppa del tiralatte, che in questo modello è fornita di petali massaggianti.
    I capezzoli devono essere centrati e bisogna assicurarsi che non fuoriesca aria, così da creare una sorta di sigillo ermetico che rende l’aspirazione davvero efficace.
  • A questo punto non vi resta che accendere il tiralatte che al primo utilizzo si avvierà automaticamente nella modalità livello di stimolazione 1. Scegliete il livello di stimolazione (da 1 a 4) e quando il latte comincia ad uscire potete passare alla modalità estrazione.
    Scoprirete che esistono 4 livelli di stimolazione e 4 livelli di estrazione (indicati dal numero di fiori che si illuminano) e che per migliorare il processo potrete passare dalla stimolazione all’estrazione premendo semplicemente un pulsante.

 

È tutto! Semplice vero?

Ci sono poi tante altre opzioni interessanti.

  1. La possibilità di mettere in pausa l’estrazione e memorizzazione delle impostazioni
  2. In dotazione trovate un biberon da 125 ml dotato di dischetti sigillanti per conservare al meglio il vostro latte in totale sicurezza.
  3. Igiene assicurata. Il latte finisce direttamente nel biberon, senza toccare il tubicino.
    Tutte le parti che vengono a contatto con il latte materno sono realizzate in materiali che non contengono BPA.

Post in collaborazione con Philips Avent.



Lascia un commento