Le 5 posizioni dell’allattamento

In che posizione mi metto per allattare il bambino? Perché la posizione di allattamento è così importante anche per la mamma?

Questa è una delle prime domande che ci facciamo quando diventiamo mamme. Le paure sono sempre tante quando ci accingiamo a fare qualcosa di nuovo, e anche l’allattamento al seno sembra una cosa complicatissima se vista dall’esterno! Ma quando tocca a noi in prima persona ci rendiamo conto che viene tutto abbastanza naturale e che il nostro piccolo è un attivo collaboratore! Il suo istinto a ciucciare  è potentissimo!

Quelle elencate sono tutte posizioni valide, non esiste una posizione migliore delle altre, ma esiste quella che va meglio pernoi e per il nostro bambino e con cui entrambi ci sentiamo a nostro agio.

Ricordiamoci che : è il bambino che va verso il seno e non viceversa e che allattare NON deve far male.

Se avete dubbi fatevi sempre aiutare dall’ostetrica o dalla consulente dell’allattamento, perché una corretta posizione implica un corretto attacco del bambino, meno complicazioni (ragadi, ingorghi mammari, mastiti) e un allattamento sereno.

Mese per mese tante piccole notizie ed idee per stare bene con il piccolo e tutta la famiglia. In regalo il manuale dello svezzamento di Madegus!
  
Proseguendo, confermo di accettare i termini di utilizzo e il trattamento dei miei dati di Periodo Fertile.

La prima volta che il bimbo si aggrapperà al vostro seno sarà probabilmente appena dopo il parto. Il bambino viene adagiato sul vostro grembo e si arrampicherà letteralmente verso il vostro seno… potere meraviglioso dell’istinto!

E’ una esperienza bellissima!

La posizione semisdraiata

Questa posizione semisdraiata può risultare utile dopo un cesareo. Viene consigliata anche in caso di forte eiezione del latte.

posizione allattamento supina

La posizione a culla

E’ la posizione che viene usata più spesso. La bocca del bambino deve essere alla stessa altezza del capezzolo.

posizione allattamento culla

Per mantenere questa posizione potete anche aiutarvi con una fascia o con un cuscino per l’allattamento.

posizione allattamento in-fascia

Le posizioni da sdraiate

Molte mamme che hanno subito un taglio cesareo o una importante lacerazione durante il parto preferiscono allattare i primi tempi da stese in una di queste 2 posizioni. Sono posizioni che permettono alla mamma di riposare e quindi spesso sono adottate la notte o al risveglio.

posizione allattamento stesa posizione allattamento stesa-a-rovescio

 

Una alternativa della posizione stesa è questa, semi seduta  con il bambino tenuto nella posizione a culla
posizione allattamento culla-laterale

Alternative da sedute

Da seduta altre due posizioni sono quella dell’abbraccio trasversale e  la posizione a ” rugby” scelte per non far pesare ad esempio il bambino sulla ferita del taglio cesareo. Utili anche quando il bambino  è un dormiglione e in caso di forte riflesso di eiezione del latte.

posizione nallattamento culla-incrociata

posizione allattamento rugby

Una terza posizione è quella con il bambino seduto sulle gambe della mamma.

posizione allattamento presa-autraliana

Anche in questo caso si tratta di una posizione favorevole in caso di forte riflesso di eiezione del latte  e in caso di reflusso gastro-esofageo del neonato.

Torna utile anche quando il bambino è raffreddato.

Se sono gemelli?

L’allattamento dei gemelli è indubbiamente un po’ più complicato. Se si fanno poppare in modo alternato, allora si possono utilizzare tutte le posizioni precedenti. Se invece si vuole farli mangiare assieme, ecco tre posizioni consigliate.

In questi casi viene sicuramente d’aiuto un cuscino per allattare:

posizione allattamento gemelli-2posizione allattamento gemelli-1posizione allattamento gemelli-3



Lascia un commento