Le feci dei neonati, come possono variare a seconda delle situazioni

Le feci possono avere caratteristiche molto differenti a seconda del tipo di alimentazione del bambino, a seconda del tipo di alimentazione della madre, a seconda della flora batterica intestinale.

Le feci dei bimbi allattati al seno

Le mamme di bimbi allattati al seno possono confermare e constatare che le feci dei loro piccoli sono di color giallo vivo, con piccoli pallini bianchi, sempre molto morbida nonostante l’evacuazione non quotidiana. La cacca gialla è quindi una cosa normalissima nei neonati.

Le feci dei bambini allattati al biberon

Nei bambini allattati al biberon con latte artificiale le feci assumono un colone più scuro, dal verdastro al marrone, fino ad assumere una colorazione marrone definitiva quando dopo i 6 mesi si cominciano ad assumere solidi.

Mese per mese tante piccole notizie ed idee per stare bene con il piccolo e tutta la famiglia. In regalo il manuale dello svezzamento di Madegus!
  
Proseguendo, confermo di accettare i termini di utilizzo e il trattamento dei miei dati di Periodo Fertile.

Variazioni

Variazioni di questi colori nella maggior parte dei casi non hanno significati patologici e non devono preoccupare le mamme.

La cacca di un lattante alimentato esclusivamente al seno non sarà mai stitico e farà sempre feci molli. Nel bambino invece che dopo i 6 mesi introduce dei cibi solidi, bisogna prestare attenzione solo se si tratta di un problema cronico e costante.
Ora passo per passo andremo a vedere le varie colorazioni delle feci e i suoi significati:

Feci di colore verde

Se consistenza e numero di scariche è la solita allora è tutto nella norma. Nel lattante, se la cacca verde è associata a diarrea, può trattarsi di gastroenterite acuta. Nei bambini già svezzati è possibile che questa colorazione sia dovuto alla sua alimentazione come per gli spinaci.

Le cause patologiche possono essere:

  • Intolleranza o allergia
  • infezione intestinale

Quelle non patologiche:

  • Svezzamento
  • Dieta materna ricca di latticini
  • Dieta materna ricca di clorofilla
  • La madre assume troppi integratori di ferro
  • Dentizione

Feci con residui di cibo

I bambini dopo l’anno di età possono avere delle feci di questo tipo e succede spesso se mangiano piselli, carote e la consistenza può essere molle e con un po’ di muco. Questo succede perchè i bambini, a differenza dell’adulto, hanno un transito intestinale accelerato e i batteri che dovrebbero “digerire” le fibre non hanno il tempo di svolgere il proprio lavoro e quindi vengono emessi con le feci a pezzi. Non bisogna intervenire perchè è tutto fisiologico.
 Feci con muco.

Feci bianche o tendenti al bianco

E’ comune nei primi giorni di vita e ci segnala che può esserci un problema alle vie biliari. Il bambino può avere l’ittero (colorito giallastro della pelle). Contattate il vostro pediatra.

Feci nere o che tendono al nero

E’ possibile avere la cacca nera per una assunzione eccessiva di ferro, se il bambino si è alimentato con molte verdure.

Se la colorazione invece è del tutto nera allora far vedere il bambino dal pediatra perché potrebbe essere del sangue ingerito.

Feci nere dei primissimi giorni

Queste sono le feci chiamate meconio e sono caratteristiche dei primissimi giorni di vita quando il neonato si sta alimentando ancora con colostro.

Fatto il passaggio del colostro al latte, le feci del neonato diventano piano piano color senape.

meconio

Feci miste a muco/schiumose

Il muco è normale sia presente nel colon del bambino e può presentarsi con le feci o può succedere che a seguito dei lavaggi  nasali, questo venga ingerito e quindi poi emesso insieme alle feci.

Feci con muco.

Feci striate di sangue

Far controllare il bambino dal pediatra per evidenziare se sono presenti delle piccole ragadi o delle escoriazioni della mucosa dell’ano. Può succedere quando le feci sono dure, quindi se il bambino alimentato con artificiale o che introduce cibo solito, è stitico.

Per evitare ciò aiutare il bambino con l’alimentazione per ammorbidire le feci e per lenire il fastidio si possono usare delle creme che aiutano il tessuto a cicatrizzare.

Se invece né la mamma e né il pediatra vede ragadi o taglietti allora è possibile che si tratti di una colite per allergia alla proteina del latte vaccino che va ad infiammare il colon. Questo succede sia per i bambini allattati al seno che al biberon o svezzati.

Il bambino che introduce cibi solidi ha bisogno di eliminare dalla sua dieta latticini mentre quelli alimentati con artificiale ha a disposizione in commercio di formule specifiche.

Attente quando vedete la cacca rossa perché magari il bambino ha mangiato barbabietole rosse, il pomodoro, le fragole, quindi è tutto normale.

Passaggio dal latte materno al latte artificiale e stitichezza

Tranquillizzo le mamme che si “spaventano” dell’odore davvero sgradevole delle feci del loro piccolo quando  dal latte materno si deve passare a quello artificiale, infatti di norma, in questo caso le feci hanno un odore più forte simile a quello degli adulti.

Anche la frequenza diminuisce e come abbiamo già detto il colore diventa dall’ocra ad essere più scuro. Sono frequenti casi di stitichezza e si può intervenire con contenimento nella fascia e massaggino ad ogni cambio pannolino.

Spero di aver chiarito un po’ questo enorme problema della cacca del neonato ;).

Un abbraccio, dott.ssa ostetrica Sara Notarantonio.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!