Per te » Sostegno alle famiglie » Stop ai congedi facoltativi per i papà nel 2017

Stop ai congedi facoltativi per i papà nel 2017

I papà non potranno usufruire nel 2017 dei due giorni di congedo facoltativi (che andavano sottratti a quelli della mamma), dato che  non rientrano nella legge di Bilancio per il 2017.

Rientrano fortunatamente in quella per il 2018.

Rimangono per i papà solo i due giorni di congedo obbligatori alla nascita del bambino e niente più.

Il congedo facoltativo quindi può essere usufruito solo per le nascite, le adozioni e gli affidi avvenuti entro il 31 dicembre 2016.

Pubblicità

Si ricorda che la richiesta può essere fatta entro al massimo i 5 mesi dalla data di nascita del bambino.

Nessuno sa se l’anno prossimo le cose cambieranno ma per quest’anno i papà che vorranno stare a casa di più dovranno sfruttare altri modi: ferie  o ore di permesso.

Per il 2018 le voci di corridoio dicono che i giorni di permesso obbligatori passeranno da 2 a 4 anche non continuativi.  E probabilmente si potrà aggiungere un giorno facoltativo da sottrarre ai permessi della mamma, per un totale di 5 giorni di assenza dal lavoro e fondamentale presenza a casa.

Sarà così? Ci aggiorneremo sul tema tra un anno, nel frattempo tutti i  neo papà del 2017 dovranno accontentarsi di soli due giorni di congedo anche in modalità non continuativa.

I permessi obbligatori sono usufruibili anche per le adozioni/affidi nazionali e internazionali.

In un Paese dove tantissime sono le lacune sociali di sostegno alla genitorialità, togliere anche questa possibilità non fa che aumentare i malumori che sono comuni tra i neo genitori e futuri genitori.

Tutti infatti sono ancora in attesa degli sviluppi riguardanti il premio alla nascita/bonus mamme domani di 800 euro una tantum.

Mentre è possibile fare richiesta attraverso il sito inps del  bonus bebè da 80 euro mensili  che scadrà se non ci saranno proroghe  il prossimo 31 dicembre 2017, nulla  sappiamo sui tempi di attuazione del bonus mamme domani anche se è stato confermato che sarà retroattivo.

Chi è diventata mamma nel 2017 ma non ha ancora ricevuto il bonus, sarà tra le prime a riceverlo quando finalmente diventerà operativo.

 

 

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!
Hai un dubbio da chiarire (anche in forma anomina) o una esperienza da raccontare? Vieni a parlare con noi, ti stiamo aspettiamo!💬 Vai al forum

Redazione

La redazione di Periodo Fertile si avvale della consulenza di esperti e specialisti che collaborano per darvi le informazioni più aggiornate, corrette e puntuali possibili.