Congedo parentale e richiesta assegno di maternità: risponde il legale

Vorrei dei chiarimenti in merito al periodo di congedo parentale.Durante questo periodo è possibile frequentare corsi di formazione, master ed eventuali tirocini formativi ovviamente non retribuiti? il datore di lavoro potrebbe farti dei problemi?
Io sono in congedo parentale dal 1 ottobre 2012, il 29 marzo 2013 mi finirà, ma non rientrerò a lavoro perché mi hanno fatto capire che non hanno più bisogno di me e volevo approfittare di questo periodo retribuito al 30% per pagarmi un corso di formazione.
Volevo, inoltre, sapere, se posso fare richiesta dell’assegno dei comuni, il 24 novembre mia figlia compie 6 mesi. Con la tempistica ci sono ma vorrei sapere se per il reddito isee viene considerato solo quello di mio marito o anche il mio. Abbiamo un mutuo mensile. Mi hanno detto che ciò comporta un abbassamento di isee, è vero?
Grazie
Salve,

Per quanto riguarda l’indennità dovuta nel periodo in cui si fruisce del congedo parentale, Le confermo che la legge stabilisce delle limitazioni solamente per l’attività lavorativa. Infatti, qualora il dipendente, nel periodo di congedo, intraprenda una nuova attività lavorativa dipendente, parasubordinata o autonoma, perderà il diritto ad ottenere la suddetta indennità.
Per quanto riguarda, invece, l’assegno di maternità, può certamente presentare la domanda presso il suo comune di residenza. Come Lei sa, l’erogazione è subordinata ad alcuni requisiti (li troverà nel sito del Suo comune), tra cui il valore dell’indicatore ISEE. Per il calcolo di quest’ultimo si utilizzano svariati fattori, i principali sono il reddito dei componenti della famiglia, il patrimonio mobiliare e immobiliare, il numero dei componenti il nucleo familiare e il mutuo residuo.

Dott.ssa Nadia Andriolo