Evitare lo gravidanza con il metodo del muco cervicale

Ci sono sempre più coppie che decidono di non utilizzare contraccettivi chimici o fisici. L’alternativa è rappresentata dai metodi naturali.Per prevenire le gravidanze, le coppie possono imparare ad osservare attentamente e quotidianamente  l’evolversi dei  cicli mestruali della donna e astenersi dai rapporti vaginali non protetti durante i loro periodi fertili. Questi metodi sono anche chiamati metodi di pianificazioni famigliare o metodi naturali.Vi appartengono il metodo del muco cervicale, il metodo della temperatura basale, i metodi sintotermici e del calendario.

Molte donne imparano ad osservare i cambiamenti del muco cervicale nel corso di un ciclo mestruale quando stanno cercando una gravidanza e successivamente imparano ad osservarlo per ottenere gli scopi opposti.

Gli ormoni che regolano il ciclo mestruale sono anche quelli che determinano la produzione di muco cervicale  che vien prodotto a livello del collo dell’utero (cervice) e che si può osservare a livello vulvare.

Il muco cambia di quantità e qualità prima e durante l’ovulazione. Rivolgendosi a un insegnante personale è possibile imparare a conoscere questi cambiamenti e valutarli in relazione alla propria fertilità.

Il metodo del muco cervicale è anche conosciuto come metodo Billings e ha basi strettamente scientifiche.

Cosa accade in un ciclo mestruale tipo?

Durante le mestruazioni il flusso copre i segni del muco cervicale che quindi nei giorni  rossi non è osservabile. In questo frangente si chiede di evitare rapporti non protetti perchè in caso di ciclo corto l’ovulazione potrebbe avvenire a ridosso delle mestruazioni.

Dopo le mestruazioni in genere ci sono un paio di giorni asciutti senza perdite di muco e con una sensazione di asciuttezza a livello vaginale. Questi possono essere giorni sicuri se sono asciutti e senza perdite e se in genere il ciclo mestruale è lungo.

Circa 6-7 giorni prima dell’ovulazione compare del muco cervicale denso e appiccicoso/viscoso. Da quando compare il muco i rapporti non possono più essere sicuri.

Questo coincide più o meno con la selezione del follicolo dominante che crescendo produce sempre più estrogeni che tra le varie azioni  inducono la cervice a produrre muco cervicale.Con l’avvicinarsi dell’ovulazione questo muco diventa via via più filante ed elastico e si sente una sensazione di scivoloso a livello vaginale. L’aspetto di questo muco filante è simile alla chiara d’uovo e se lo si prende tra le dita si allunga di alcuni centimetri. Più si allunga e più vicina è l’ovulazione. I giorni di scivolosità rappresentano i giorni più fertili del ciclo mestruale.

Dopo circa 4 giorni “scivolosi” si può improvvisamente avere meno muco, che diventa al contempo nuovamente opaco e viscoso.

L’evoluzione e il brusco cambiamento del muco cervicale sono caratteristiche che aiutano a definire il periodo fertile.

L’ultimo giorno scivoloso è definito picco di fertilità. I tre giorni seguenti anche se asciutti non sono considerati sicuri.

Dopo che sono passati 3 giorni completi  dal picco di fertilità si possono avere rapporti non protetti fino alla comparsa delle mestruazioni.

Questo a grandissime linee quello che accade durante un ciclo mestruale tipo ma che è necessario approfondire nei dettagli nell’incontro con la vostra insegnante che sceglierete per imparare il metodo (le insegnanti del metodo Billings svolgono questo lavoro in modo completamente gratuito e le potete contattare da questo link.)

Sconsiglio vivamente il fai da te perchè espone ad errori di interpretazione e quindi di conseguenza al rischio di gravidanze indesiderate.

Nell’osservazione del muco cervicale vi può aiutare uno schema per tener traccia di tutti i sintomi,

tabella muco

Scarica la tabella del muco cervicale in PDF

Scarica la tabella del  muco cervicale in Excel

E’ fondamentale registrare ogni osservazione e dare un nome coerente a quello che si osserva. Non è facile le prime volte e l’insegnante serve anche a questo.

E’ inoltre richiesto un mese di astensione dai rapporti, quindi un intero ciclo mestruale per poter valutare senza interferenze le modifiche al muco cervicale e poterle quindi interpretarle per riconoscere i giorni fertili.

Definire quando il muco è appiccicoso opaco, oppure filante ed elastico; o ancora descrivere la sensazione che si prova a livello vaginale che può essere di asciuttezza, di bagnato, di scivoloso ecc., può sembrare semplice ma non lo è ed è importante acquisire esperienza.

muco cervicale

Come controllare il muco?

E’ possibile farlo in modalità diverse ed è importante che troviate la via migliore e più adatta a voi.

L’osservazione va fatta a livello vulvare e sono da evitare le ispezioni interne . Vi ricordo che la vulva è la terminazione e l’apertura esterna degli organi genitali femminili. La presenza del muco la potete verificare  più volte al giorno in concomitanza di quando ad esempio andate al bagno. Prima della minzione potete controllare manualmente o con la carta igienica la presenza di muco (sempre a livello vulvare). L’osservazione sui tessuti degli slip è sconsigliata perchè assorbono la parte acquosa del muco che potrebbe risultarvi denso quando invece non lo è .

Non tutte le donne riescono a notare bene il muco cervicale ma tutte dovrebbero avere quella sensazione di scivolosità/ lubrificato nei giorni fertili che permette comunque di riconoscere i giorni più fertili del ciclo mestruale.

La sensazione  di bagnato che dovreste sentire nei giorni fertili è simile a quella che provate durante le mestruazioni.

Ci sono inoltre tanti fattori che rendono difficoltosa l’osservazione del muco tra cui:

  • l’allattamento al seno
  • la chirurgia cervicale
  • le lavande o altri prodotti  per “l’igiene femminile”
  • una condizione di perimenopausa
  • un recente utilizzo  di contraccettivi ormonali, tra cui la contraccezione d’emergenza (pillola del girono dopo)
  • l’utilizzo di spermicida
  • la presenza di infezioni e infiamazioni

Ogni anno circa Tre coppie su 100  che utilizzano correttamente (e sottolineo correttamente) il metodo del muco cervicale incorrono in una gravidanza.

 

Avvertenze: Testo puramente informativo e semplificato, periodofertile.it  raccomanda alla coppia che decide di adottare questo medodo per rimandare la gravidanza di farsi seguire da una insegnante abilitata dei mtodi naturali che può trovare  qui: insegnanti metodi naturali.

Periodofertile.it  non è responsabile di gravidanze indesiderate derivanti dall’utilizzo autonomo ed improprio di questo metodo.

Tutti i consigli qui contenuti non si intendono sostitutivi di un parere professionale o medico.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!
Sei alla ricerca di una gravidanza o pensi di poter essere rimasta incinta e vuoi parlarne? (anche in modo anonimo) Abbiamo uno spazio speciale nel nostro forum.💬 Vai al forum