Annovera, l’anello vaginale economico che dura un anno

Siamo  nel 21° secolo e  l’onere della contraccezione continua a ricadere in modo sproporzionato sulle donne. Pillole, anelli vaginali, spirali (IUD), sono tutti sistemi, validi per carità, ma che sono sempre  sulle spalle della donna che non sempre risulta  esente a controindicazioni di farmaci e dispositivi.

Sempre per la donna è stato testato e d è pronto per essere immesso sul mercato nei prossimi mesi, un nuovo tipo di anello, economico,  che dura un anno, non ha bisogno di refrigerazione e può essere gestito in autonomia.

Si chiama Annovera, ed è stato sviluppato dalla società no profit Population Council. Negli Stati Uniti è stato approvato dell’agosto 2018 dalla FDA e sarà concesso in licenza per la distribuzione dalla società farmaceutica TherapeuticsMD.

Annovera è stato definito un contraccettivo accessibile alle donne con basso reddito. Vediamo perché.

Come funziona l’anello a lunga durata?

Si tratta di un anello vaginale in silicone flessibile che può essere inserito e tolto dalla donna in competa autonomia. Viene indossato per  21 giorni,  seguiti da 7 giorni di pausa, dopodiché viene inserito di nuovo.

Rilascia progestinico e estrogeni  nel  flusso sanguigno della donna. In totale l’anello a lunga durata  conserva una azione contraccettiva per 13 cicli mestruali di 28 giorni.

Come altri contraccettivi a lunga durata d’azione, l’anello può essere indossato durante i rapporti sessuali e la maggior parte delle donne non sente il dispositivo durante il rapporto. Se rimosso,  l’anello deve essere reinserito entro due ore dal rapporto per prevenire la gravidanza.

annovera anello vaginale

Photo credits Polulation Council

I vantaggi di Annovera

Questo anello a lunga durata offre la comodità di un metodo a lunga durata d’azione come la IUD perché non è necessaria alcuna azione quotidiana, ma, al pari della pillola, può essere tolto in qualsiasi momento. La donna infatti, può inserire e rimuovere l’anello da sola ed è riutilizzabile fino a un anno senza dover ricorrere al medico o alla farmacia e inoltre, a differenza di altri anelli, non deve essere riposto in frigo.

Il vantaggio di Annovera è che può essere destinato a tutto il mondo, anche nei Paesi a basso e medio reddito dove più di 214 milioni di donne hanno necessita di ricorrere alla contraccezione per evitare gravidanze indesiderate.

Dato che è efficace per un massimo di 13 cicli (un anno) e non richiede refrigerazione, Annovera potrebbe essere una buona opzione per le donne che vivono senza un regolare accesso  servizi sanitari o all’elettricità.

Controindicazioni

Questo anello non è indicato per le fumatrici che hanno dai 35 anni in su, e non si è dimostrato efficace nelle donne con un indice di massa corporea (BMI) superiore a 29.

Gli studi di efficacia e sicurezza

Il nuovo dispositivo è stato testato in due grandi studi progettati in modo identico ,statunitensi e internazionali. Come riportato in The Lancet Global Health, i test  sono stati effettuati tra il 2006 e il 2009. Alle 2.265 partecipanti, dai 18 ai 40 anni, è stato chiesto di  indossare gli anelli per 21 giorni  consecutivi e di toglierli per una pausa di 7 giorni, imitando così il normale ciclo mestruale. Glie p stato anche spiegato che potevano rimuovere periodicamente gli anelli, ma per non più di due ore alla volta, poiché l’efficacia del contraccettivo poteva altrimenti  essere compromessa.

Quando i dati degli studi sono stati analizzati, il dispositivo si è rivelato efficace al 97,5%, il che significa che se 1.000 donne usassero il dispositivo, 25 potrebbero rimanere incinte.

I ricercatori hanno poi seguito 290 donne e hanno scoperto che tutte avevano iniziato a mestruarsi normalmente dopo aver smesso di usare gli anelli. 24 delle 38 che avevano voluto cercare a gravidanza, ci sono riuscite entro sei mesi dalla rimozione dell’anello.

Quando arriverà sul mercato? Negli stati Uniti dal 2020. In Europa si attendono notizie in tal senso.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!
Sei alla ricerca di una gravidanza o pensi di poter essere rimasta incinta e vuoi parlarne? (anche in modo anonimo) Abbiamo uno spazio speciale nel nostro forum.💬 Vai al forum


Elena

Biologa ad indirizzo fisiopatologico, laureata con lode all’Università di Padova, nel 2007 dopo il primo “mi spiace non c’è più battito”, con mio marito diamo vita a Periodofertile.it, un punto di informazione e di incontro per donne e mamme.
Attualmente sto seguendo un Master di II livello presso l'Università di Padova in Tecniche di Procreazione Medicalmente Assistita e Scienze della Riproduzione Umana.