Erika Silighini – Psicologa

Sono una psicologa iscritta all’Albo degli Psicologi dell’Emilia-Romagna n° 5216 e specializzata in Psicoterapia Sistemica Relazionale.

Dopo aver conseguito la laurea in Psicologia Clinica e di Comunità c/o l’Università di Bologna ho frequentato il Corso di perfezionamento in Scienze dell’Educazione per il coordinamento dei servizi educativi rivolti all’infanzia e all’adolescenza” organizzato da Reggio Children (RE) per approfondire il mio sapere verso i servizi dell’infanzia.

Ho successivamente lavorato come educatrice in un Asilo Nido della mia città e contemporaneamente ho svolto anche il ruolo di Coordinatrice Pedagogica presso varie strutture per l’infanzia (3-36 mesi). In seguito ho deciso di svolgere la libera professione come psicologa clinica c/o l’Associazione Scientifico-Culturale di ambito Psicologico “Il Cerchio dell’Essere” della quale sono vice-presidente pur mantenendo il ruolo di coordinatrice pedagogica. Oltre alle mansioni di routine di coordinatrice pedagogica (stesura del progetto educativo, osservazione dei bambini, formazione agli educatori, riunioni d’équipe, partecipazione mensile alle riunioni del Coordinamento Pedagogico Provinciale ecc.), mi occupo anche dello Sportello d’Ascolto per il sostegno alla genitorialità e delle “Serate di parola” (come le ho chiamate io) per i genitori che in gruppo vogliono affrontare alcune tematiche che riguardano i loro bambini.

La mia, seppur breve esperienza professionale, mi ha portato ad approfondire la conoscenza dei bambini, la loro spensieratezza, il loro modo di giocare, di fare la nanna, di saziarsi e soprattutto i loro grandi saperi racchiusi in corpicini così piccoli. Ho imparato anche a conoscere i genitori, con il loro dubbi e lo loro certezze, con il loro sensi di colpa e le loro imprudenze con l’intenzione però di fare sempre la cosa giusta per i loro piccoli…..anche se non esiste quasi mai una scelta giusta o sbagliata ma una scelta adeguata ad ogni bambino….bisognerebbe imparare a guardare il mondo con gli occhi di un bambino!!

Sito web:  arcadinoah.it

Vuoi farle una domanda o richiedere la trattazione di un argomento?

Invia una domanda alla Dott.ssa Erika Silighini

Articoli pubblicati su PeriodoFertile

Le manifestazioni di affetto dei bambini

manifestazioni affetto bambini

I bambini hanno modi diversi di manifestare il proprio affetto verso i genitori, i nonni, gli zii e gli amici. Ci sono bambini che baciano molto sia gli altri bambini sia i loro genitori e non c’è  nulla di male quando questo succede. I bambini si baciano tra bambini e tra bambini e bambine senza […]

Continua...


Come sarà mio figlio? Il passaggio dal bambino immaginario al bambino reale

bambino immaginario

Sin dall’inizio della gravidanza mentre il corpo comincia le sue trasformazioni, nella mente della donna prende forma il pensiero di diventare madre e di come potrà, dovrà e riuscirà ad essere nei confronti del figlio e così la donna inizia anche ad immaginare come il bambino sarà, come si comporterà e a chi somiglierà. Il […]

Continua...


10 consigli per aumentare l’autostima nei bambini

autostima

Autostima significa avere stima di se stessi, significa interrogarsi sulle scelte intraprese che rendono felici e soddisfatti, sia che si tratti di lavoro, di sport o di interessi personali. Si tratta anche si spare di autovalutare le situazioni che possono, nonostante gli sforzi e l’impegno, non raggiungere il risultato sperato; ma se l’autostima è ben […]

Continua...


I bambini cosa ci comunicano attraverso i loro disegni?

disegni bambini

I disegni dei bambini rappresentano un modo per esprimere tantissimi aspetti del loro essere, ed in particolare le loro emozioni attraverso figure di case, omini e figure umane, alberi ecc. Per i più piccoli, infatti, il disegno rappresenta la parte più intima e inconscia del loro mondo che è quello dei sentimenti e dell’emotività. Senza […]

Continua...


Come insegnare ai bambini il rispetto per la natura

rispetto natura

L’ambiente in cui viviamo sta subendo ormai da anni grossi cambiamenti per lo sfruttamento da parte di tutta la popolazione. A tal proposito è responsabilità di ogni genitore verso i propri figli cercare di trasmettergli l’importanza della tutela dell’ambiente che ci circonda, della natura con i suoi equilibiri che sono indispensabili per la nostra sussitenza. […]

Continua...


Il ruolo del genitore non è facile ma si può educare con empatia

ruolo genitore

Al giorno d’oggi la definizione dei ruoli tra genitori e figli spesso non è ben chiara e i confini sembrano essere sempre più sottili, con il rischio che ci sia un inversione di ruoli, lasciando i figli liberi di prendere qualsiasi decisione ma che da soli non sono in grado di gestire. I bambini e […]

Continua...


Il ruolo del gioco nella crescita del bambino

giocare bambini

L’ONU riconsce il gioco come “un diritto inviolabile ed insindacabile di ogni bambino”. L’attività del gioco è indispensabile per il processo di sviluppo infantile per vari motivi. Innanzitutto il bambino attraverso l’attività ludica si esprime, si rapporta con se stesso ed esplora il mondo che lo circonda. Attraverso il gioco il bambino inizia a relazionarsi […]

Continua...


Il bulllismo a scuola e non solo: l’identikit del bullo e l’importanza della prevenzione

bullismo

Con il termine bullismo si definisce un comportamento aggressivo e ripetitivo nei confronti di chi non è in grado di difendersi. Di solito i ruoli nell’atto del bullismo sono ben definiti, da una parte c’è il bullo, colui che attua dei comportamenti violenti fisicamente e/o psicologicamente, di solito dominante e aggressivo che attacca la vittima […]

Continua...


Riuscirò ad amare il secondo figlio come il primo?

Molte donne che pensano ad una seconda gravidanza sono spaventate dal pensiero di non riuscire ad amare il secondo figlio come il primo. Questo timore affligge anche i padri anche se, sono sempre meno inclini ad ammetterlo. Spesso c’è la paura di togliere attenzioni, tempo e amore al primogenito in quanto, soprattutto nei primi mesi, […]

Continua...


Per le mamme che vogliono smettere di allattare al seno

Quali sono gli aspetti psicologici quando si smette di allattare e come si deve gestire il rapporto con il proprio bambino? Arrivano molte richieste su questo tema e anche se ogni situazione è a se e come ogni rapporto madre-bambino-tetta lo è, cercherò di dare qualche consiglio alle mamme che hanno deciso di smettere di […]

Continua...


Bambini e rifiuto del cibo: come affrontare i no?

Bambini e rifiuto del cibo

L’alimentazione del neonato sin dai suoi primi giorni di vita è fondamentale non solo per la sua sopravvivenza ma anche perchè qui inzia il suo rapporto con il cibo all’interno di una relazione fusionale con la propria madre, sia che venga allattato esclusivamente al seno, sia che si utilizzi il biberon. Il momento dell’alimentazione costituisce […]

Continua...


Vivere in una famiglia allargata: trovare l’equilibrio

Al giorno d’oggi ci sono tante nuove famiglie, o famiglie allargate, che hanno trovato e raggiunto un buon equilibrio e vivono serenamente i vari rapporti che intercorrono tra di loro. Purtroppo, non per tutti è facile sia emotivamente, sia a livello pratico ed organizzativo, raggiungere la serenità  e gestire gli impegni e gli imprevisti. Quando […]

Continua...


Cosa fare se il bambino non vuole andare all’asilo nido o alla scuola dell’infanzia?

In questo periodo molti bambini iniziano una nuova avventura che li porterà a staccarsi per qualche ora dalla mamma e dal babbo. Di solito la motivazione principale dei capricci è l’angoscia da separazione dai genitori. Questa paura dell’abbandono da parte dei bambini è molto comune e di solito si presenta dai 6 mesi del bambino […]

Continua...


Il mio bambino non mangia: cosa posso fare?

Tra le più grandi preoccupazioni dei genitori, spesso ritroviamo l’argomento cibo e bambini. Mamma, papà ( e nonni) spesso si chiedono se il bambino non mangi troppo poco, abbastanza o troppo, e in famiglia  fino ai 3-4 anni circa  durante i pasti  succede di tutto purché i bambini finiscano ciò che hanno nel piatto. Perché i bambini rifiutano il […]

Continua...


Estate: come gestire i bambini?

La scuola è terminata, gli asili nido e le scuole dell’infanzia sono agli sgoccioli e l’estate alle porte! I bambini sono felicissimi ma la maggior parte dei genitori deve continuare a lavorare. Noi adulti possiamo  permetterci di solito  da un minimo di una ad un massimo di tre settimane di vacanza da poter passare con […]

Continua...


Bambini e balbuzie

I bambini con un un’eta compresa tra i 2 e 5 anni iniziano ad essere alle prese con lo sviluppo del linguaggio e capita che inizino a balbettare, inceppandosi su alcune parole, ripetendo sillabe facendo fatica a finire la parola e la frase. Per la maggior parte dei bambini che iniziano a balbettare si tratta […]

Continua...


Bambini: capricci e regole

capricci

I capricci sono un modo sbagliato di comunicare dei bambini e lo fanno piangendo o arrabbiandosi perché sanno che in questo modo ottengono quello che vogliono. Per spezzare questo meccanismo bisogna insegnargli che il modo corretto di comunicare è parlare, facendogli capire che con i capricci non gli si darà attenzione e non otterranno quello […]

Continua...


La “sindrome di primavera” e i bambini

La cosiddetta “sindrome di primavera” colpisce sia adulti che bambini ed è molto soggettivo lo stato di malessere generale che viene percepito. I bambini spesso diventano più capricciosi, stanchi e annoiati nonostante le temperature più alte e le giornate che si allungano permettano di trascorrere pomeriggi interi al parco a giocare. L’organismo risente dei cambiamenti […]

Continua...


Genitori di gemelli: come rispettare l’individualità di ogni bambino

La gravidanza è una nuova avventura per tutte le mamme e i papà ma quando si scopre che i feti sono due, può esserci un piccolo shock iniziale che con il tempo si trasformerà in una doppia felicità. Portare in grembo due gemelli è una situazione privilegiata perchè non è un fatto comune, ancora meno […]

Continua...


Bambini e smartphone, tablet, TV e videogames: come gestirli?

I bambini di oggi sono nati in un era dove gli smartphone sono il prolungamento della mano dei loro genitori, quindi per loro è una cosa del tutto “normale” che ci sia. Si dovrebbe però  tenere a mente, pedagogicamente parlando, che  c’è un tempo per ogni cosa e i passaggi della vita dei bambini andrebbero […]

Continua...


Come aiutare i bambini ad affrontare un lutto

Quando si pensa e si parla di bambini non si vorrebbero mai affrontare temi delicati, tristi e molto forti come ad esempio può essere la morte di una persona. Spesso i genitori si rivolgono ad esperti come pedagogisti, psicologi o psicoterapeuti per far  comunicare la morte di una persona cara ai bambini, pensando che così […]

Continua...


La mamma perfetta è solo quella che sa di essere imperfetta

La società,di oggi, soprattutto attraverso i mass media, mostra spesso madri perfette da tutti i punti di vista. Ad esempio nelle pubblicità si vedono sempre mamme bellissime, vestite e pettinate modello pre sfilata, con un enorme sorriso e il viso disteso e rilassato che giocano con il proprio figlio, anche lui perfettamente vestito e pettinato, […]

Continua...


Il bambino è aggressivo: come gestirlo?

Aggressività deriva dal termine latino aggredior che significa cammino in avanti, vado verso, verso gli altri, verso la vita, verso la realizzazione di sé. È forza vitale e positiva, promuove il movimento del bambino verso l’autonomia, l’esplorazione e sin dalla nascita rappresenta il mettersi in relazione con qualcuno e qualcosa. D.W.Winnicott, pediatra e psicanalista infantile, […]

Continua...


Perché siamo mamme apprensive e ansiose verso i nostri figli?

Il pensiero che chi si ama, e soprattutto è ancora indifeso come un bambino, possa essere vittima di un incidente, contrarre una brutta malattia, andare incontro ad eventi spiacevoli o situazioni pericolose può attraversare la mente di chiunque in alcune occasioni, ma soprattutto compare quando la persona per la quale temiamo si sta esponendo a […]

Continua...


Il bambino timido e molto introverso: come aiutarlo?

La maggior parte delle famiglie tendono a preoccuparsi se il bambino è molto introverso o timido e poco propenso a lasciarsi coinvolgere nelle attività di gruppo come il gioco. In realtà ogni bambino è a sé e non è “migliore” o “normale” colui che è estroverso, loquace e socializza con facilità. L’estroversione come l’introversione sono […]

Continua...


Bambini e pericoli: le paure dei genitori

Ogni genitore vorrebbe garantire la massima sicurezza per i propri figli ma non sempre educarli al pericolo in cui possono incombere è così facile, in quanto spesso le ansie e i timori degli adulti possono peggiorare la situazione. La paura dell’estraneo Una delle angosce che allarma maggiormente i genitori e la paura dell’estraneo e di […]

Continua...


Come gestire le paure in gravidanza

La gravidanza viene anche definita “dolce attesa” o “stato interessante”, perché dovrebbe essere un periodo in cui la donna è particolarmente serena e un periodo i cui le persone che la circondano si interessano maggiormente al suo stato. Dovrebbero essere i nove mesi più sereni della vita di una donna ma in realtà a volte […]

Continua...


L’importanza della lettura fin dai primi mesi: come e cosa leggere ai bambini?

Leggere è un abitudine che il bambino apprende, per prima ascoltando un racconto, una filastrocca o una favola dall’adulto con il quale per primo entra in relazione e successivamente sfogliando e indicando le immagini per poi in seguito leggere da solo ciò che preferisce. I bambini educati alla lettura sin da piccoli continueranno a sentire […]

Continua...


L’amico immaginario

Tra i 2 e gli 8 anni circa il 60% dei bambini hanno un amico immaginario con cui dialogano, giocano, litigano in qualsiasi ora del giorno, sia prima di addormentarsi che durante il giorno. Secondo varie ricerche sembra che soprattutto i primogeniti stringano amicizia con l’amico immaginario. L’amico immaginario può essere un animale, un essere […]

Continua...


Giochi da fare con i bambini da 0 a 3 anni

Le lunghe vacanze natalizie come ogni anno mettono alla prova l’equilibrio psico-fisico familiare in quanto trascorrere tanto tempo tutti insieme non è semplice perché non si è abituati. L’inverno e il freddo e le poche ore di luce spesso non permettono di stare tutto il giorno fuori a giocare, anche se qualche passeggiata e qualche […]

Continua...


Pavor nocturnus nei bambini

I pavor notturni sono degli episodi parossistici notturni, che si manifestano durante il sonno notturno e molto raramente durante i sonnellini pomeridiani. I pavor sono tipici delle prime ore dopo l’addormentamento serale nella prima fase del sonno non REM, cioè quella fase del sonno che avviene poco dopo l’addormentamento durante la quale il sonno comincia […]

Continua...


I tic nei bambini: cosa fare?

I tic, quando si è esclusa una possibile causa fisiologica e organica, sono dei movimenti improvvisi ripetitivi e a scatti che il bambino non è in grado né di controllare né di trattenere e si suddividono in due tipi: tic motori: smorfie con il viso, movimenti bruschi del collo o della testa, colpi di tosse, […]

Continua...


Le tre funzioni del dolore del travaglio e del parto

Il dolore è conosciuto come qualcosa da evitare, di inutile e con il quale, logicamente ci si rapporta con difficoltà, cercando in ogni modo di evitarlo. Proviamo infatti a pensare alla società primitiva dove gli eventi erano in stretta connessione con i cicli della natura e dove il dolore era una condizione essenziale dell’esperienza umana. […]

Continua...


Come cambia l’intimità in gravidanza

Fondamentale è che, anche se entrambi i partner hanno un vertiginoso calo del desiderio, vengano privilegiati altri canali affettivi come le carezze, le coccole o i massaggi per mantenere viva l’intimità della coppia. I cambiamenti della gravidanza Sin dall’inizio della gravidanza fino alla fine del primo trimestre la donna vive moltissimi cambiamenti sia ormonali che […]

Continua...


Come comportarsi con un bambino che soffre di enuresi notturna

L’enuresi notturna è un disturbo che consiste nell’emissione involontaria di urina mentre si dorme, generalmente in bambini di età superiore ai cinque-sei anni e in assenza di lesioni dell’apparato urinario. E’ un fenomeno abbastanza frequente, in quanto coinvolge circa il 10-15% dei bambini di sei anni di età e solitamente tende a risolversi spontaneamente. Ne […]

Continua...


I bambini e le loro paure: come aiutarli a superarle?

Ogni bambino primo o poi sperimenta la paura verso qualcosa: il buio, l’altezza, il temporale, i mostri, il water, il dottore e tanto altro che a volte fa rimanere gli adulti a bocca aperta e alquanto perplessi per la loro stranezza. Le paure sono emozioni che vengono vissute dal bambino nel corso dello sviluppo e […]

Continua...


È in arrivo un fratellino o una sorellina: come prevenire la gelosia?

Molte famiglie vogliono allargarsi e decidono di cercare il secondo figlio. A volte si è un po’ preoccupati per la reazione del primogenito, cosa farà, come si sentirà, come possiamo affrontare l’argomento e tanti altri dubbi confondono i genitori. Capita spesso che siano i primogeniti a richiedere insistentemente un fratellino o una sorellina ma ovviamente […]

Continua...


I bambini e la gestione della rabbia

Tutti gli individui si arrabbiano perché la rabbia è un’emozione primitiva, osservabile anche nei bambini molto piccoli e nelle specie animali. La rabbia è un’emozione naturale è necessaria per la sopravvivenza ma va gestita ed espressa in maniera adeguata, imparando a controllarne le reazioni più impulsive ed istintive che caratterizzano ogni persona. Tra le prime […]

Continua...


Togliere il pannolino: il metodo classico

Solitamente consiglio di togliere il pannolino tra i 2 e i 3 anni, sapendo che il bambino è fisicamente formato ed ha quindi la capacità di controllare gli sfinteri in modo autonomo, come ad esempio riuscire a trattenere la pipì per almeno mezz’ora. Togliere il pannolino è un passaggio delicato per i bambini che cominciano a diventare […]

Continua...


Bambini e attività fisica: l’importanza dello sport

Nelle sue ultime pubblicazioni l’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) fa il punto sulle attuali conoscenze degli effetti dell’attività fisica sulla salute. Avvalora l’importanza per la salute pubblica dell’attività fisica e di politiche che la sostengano, il documento definisce i livelli di attività fisica raccomandati per tre gruppi di età: giovani (5-17 anni), adulti (18-64) e […]

Continua...


Piccoli consigli per aiutare i bambini ad abbandonare l’uso del ciuccio

Molti bambini hanno usato il ciuccio e pian piano hanno deciso di loro spontanea volontà di non volerlo più, mentre molti altri hanno bisogno di essere supportati in questo percorso di abbandono. Analizzando il ciuccio esclusivamente da un punto di vista psicologico, esso richiama la prima fase dello sviluppo psicosessuale infantile, secondo S.Freud, e  definita […]

Continua...


Imparare a dire di no ai bambini

I “no” devono mostrare fermezza, devono porre un limite, devono essere pochi e chiari. I bambini non si traumatizzano perché dite “no”, i bambini vi vorranno bene perché si fideranno di voi e per questo vi ascolteranno. I “no” detti ai bambini generano in loro frustrazione, per questo andrebbero detti in maniera graduale. Il bambino […]

Continua...


Superare il lutto dopo un aborto o una morte perinatale

La morte perinatale è quando si ha la perdita di un bambino tra le 27sima settimana di gravidanza e i 28 giorni dopo il parto. Tecnicamente viene così distinta dall’aborto che è invece la perdita dell’embrione o di un feto prima della 27a settimana. In realtà il dolore psicologico ed emotivo non è in crescendo […]

Continua...


In attesa di gemelli: preoccupazioni e paure sono nella norma

Salve dottoressa sono incinta di 2 gemellini alla 27 esima settimana e più si avvicina il momento del parto piu ‘ divento paranoica ho paura di non essere in grado di badare a due bimbi mi chiedo spesso come farò a farli dormire e mangiare sono la mia vita li desidero ma ho tanta paura secondo lei é normale […]

Continua...


Bambini e genitori alle prese con le festività natalizie:parola d’ordine giocare assieme

Mancano poche settimane all’arrivo del Natale e fra pochi giorni in tutte le città si cominceranno a vedere le decorazioni, le luminarie e tanti Babbo Natale. Ognuno ha le proprie tradizioni e le proprie credenze, ma se lo si festeggia, si possono coinvolgere anche i bambini non solo per scrivere la letterina a Babbo Natale, […]

Continua...


Figli e separazione: come gestire la situazione cercando di fare meno errori possibili?

Al giorno d’oggi tante coppie decidono di separarsi per svariati motivi e quando ci sono dei figli bisognerebbe comportarsi nel miglior modo possibile soprattutto per loro. Noi adulti, dovremmo imparare ad ascoltare di più , mediare e cercare la strada più idonea per crescere separatamente i figli. Ogni coppia è fatta di due persone che […]

Continua...


Come affrontare il ritorno a scuola, asilo e lavoro, per genitori e bambini dopo le vacanze estive

routine mattina

Settembre è ormai iniziato, le vacanze ormai stanno finendo per la maggior parte delle famiglie con o senza bambini. Gli asili nido, le scuole dell’infanzia, la scuola primaria e tutte le altre nel giro di qualche settimana riapriranno i battenti. Da un lato questo consola molte famiglie che finalmente potranno riprendere le solite routines familiari […]

Continua...


Il mondo delle fiabe…un mondo per tutti!

….abbiamo sognato tanto quando da piccoli ci raccontavano le favole….ma purtroppo ora non ce lo ricordiamo più! I personaggi, le situazioni ed i fantastici paesaggi delle fiabe prendevano forma dentro la nostra mente e diventavano reali, andando a soddisfare il nostro bisogno di immaginazione e di avventura. Le fiabe non erano per noi semplici racconti, […]

Continua...


Giocare con i bambini: idee per stimolare la loro crescita e creatività

Per un bambino l’attività più importante è il gioco. Giocare permette al bambino di avere il controllo della situazione e prendere decisioni in piena autonomia. Nella vita di tutti i giorni i bambini si ritrovano a non avere potere decisionale, dovendo fare quello che gli viene detto, nel modo in cui gli viene detto dagli adulti. […]

Continua...


Il cestino dei tesori, il gioco per stimolare i 5 sensi del vostro bambino

cestino dei tesori

Un gioco stimolante, indicato soprattutto per i bambini sotto l’anno, è il  “cestino dei tesori” ideato da Elinor Goldschmied, educatrice  e pedagogista britannica (1910-2009) che raccoglie una varietà di oggetti, la maggior parte dei quali si può trovare nell’ambiente in cui i bambini stessi vivono, ma nessuno dei quali può definirsi un vero e proprio “giocattolo”. Lo scopo del […]

Continua...


Impariamo a riconoscere le emozioni dei bambini

Secondo diversi studi, che hanno analizzato le espressioni del volto dei neonati, le emozioni sono presenti fin dalla nascita. Le emozioni sono quindi innate e gioia, dolore e rabbia le provano anche i bambini seppur non consapevoli; questo lo dimostra il fatto che anche i bambini non vedenti le esprimono allo stesso modo. Le prime figure con […]

Continua...


Il passaggio del bambino…e del genitore dall’asilo nido alla scuola dell’infanzia

Molti genitori hanno portato i propri figli in una struttura per l’infanzia sin dai primi mesi di vita del piccolo. Mentre qualcuno ha avuto la possibilità di tenerli a casa con se, con i nonni o con una baby-sitter. Per tutti però arriva il momento di passare da un ambiente protetto e ovattato come il […]

Continua...


Come cambiano gli equilibri nella coppia quando arriva un bambino

Il diventare madri e padri spesso è legato a un istinto naturale, ma occorre che l’istinto da inconscio passi ad essere una scelta consapevole. Per affrontare tutte queste trasformazioni è di aiuto trovare un significato profondo ad esse. Nuovi compiti, nuove relazioni Il nascituro introduce numerose variabili che prima non c’erano, modifica profondamente gli equilibri […]

Continua...


Quando la gravidanza non arriva, i consigli della psicologa

Prima di affrontare l’argomento è necessario fare alcune precisazioni. La gravidanza che non arriva nelle condizioni più comuni in cui una coppia si trova quando è alla ricerca di un bambino, presuppone che a livello medico sia tutto nella norma per entrambi i partners, che gli esami di coppia non mettano in luce un’incompatibilità di […]

Continua...


L’aborto spontaneo e gli aspetti psicologici più comuni

Quali sono le conseguenze psicologiche di un aborto spontaneo? Come affrontare il dramma dell’interruzione della gravidanza e trovare la forza emotiva per riprovare? Si parla di aborto spontaneo quando si ha la perdita del feto prima della 24-esima settimana di gestazione o prima del raggiungimento della vitalità del feto stesso e comunque finché il feto […]

Continua...


Le mamme e il senso di colpa

Tutte le mamme sperimentano nuove emozioni con la nascita dei loro bambini. Ma tra le tante emozioni quali gioia, felicità, rabbia, paura è il senso di colpa che mette a dura prova il benessere psicologico delle mamme. Ci si sente sbagliate Il senso di colpa porta le mamme ad un atteggiamento mentale nel quale si […]

Continua...


Hai un dubbio da chiarire (anche in forma anomina) o una esperienza da raccontare? Vieni a parlare con noi, ti stiamo aspettiamo!💬 Vai al forum