Merendine: sì o no?

Possiamo offrire le merendine ai nostri bambini oppure no?

I pasti consigliati per la giornata alimentare di adulti e bambini sono 5: colazione, pranzo, cena e due spuntini. Lo ribadiscono l’Organizzazione Mondiale per la Sanità e la SIP (Società Italiana di Pediatria), che sottolinea inoltre l’importanza della merenda, grazie alla quale vi è una migliore distribuzione dell’apporto energetico nel corso della giornata, evitando che il bambino, in particolare, arrivi troppo affamato ai pasti principali.

Le possibilità per consumare una merenda corretta e nutriente al punto giusto, sono tantissime: frutta, yogurt, torte fatte in casa, pane e marmellata, frutta secca o disidrata, gelato, ecc.

Mese per mese tante piccole notizie ed idee per stare bene con il piccolo e tutta la famiglia. In regalo il manuale dello svezzamento di Madegus!
  
Proseguendo, confermo di accettare i termini di utilizzo e il trattamento dei miei dati di Periodo Fertile.

La scelta per praticità e velocità, può anche ricadere sulle merende confezionate; ed è proprio su questa gamma di prodotti che ci soffermiamo per chiarire alcuni punti.

Il mercato delle merendine confezionate offre una varietà infinita di scelta. Con piccoli accorgimenti e un po’ di consapevolezza possiamo trovare prodotti che soddisfino il gusto e siano in linea con una sana alimentazione.

merendine

Nel momento dell’acquisto è sempre ottima cosa leggere in modo critico la tabella nutrizionale, ciò significa valutare il contenuto di zuccheri semplici, il contenuto eventuale di fibra (molto importante per contenere il picco glicemico dato dallo zucchero), quantità e qualità dei grassi (saturi o insaturi) e non ultimo il contenuto energetico, infatti uno spuntino non dovrebbe essere eccessivamente calorico per non influenzare i pasti successivi.

Ad esempio, per un adolescente mediamente attivo, sarebbe opportuno non superare le 150-200 Kcal a spuntino, ovvero il 5-10% dell’energia giornaliera. Ma è necessario valutare anche la qualità delle calorie che si stanno introducendo: molti grassi o zuccheri semplici innalzano l’apporto energetico della porzione a discapito dell’aspetto saziante. Per questo è meglio favorire carboidrati complessi, che possiamo trovare nei cereali, meglio se integrali, e la fibra, della quale è ricca la frutta fresca, secca e disidrata ed evitare grassi trans, idrogenati o eccessi di grassi saturi.

Anche la quantità di ingredienti elencati è un valido riferimento: ricordando che l’elenco è in ordine decrescente di quantità, abbiamo un’idea indicativa della reale presenza di ogni ingrediente in proporzione al resto. Utile ad esempio per quei prodotti che vantano di contenere farina integrale o frutta. Ogni produttore adotta la sua ricetta per ottenere un prodotto gradevole al gusto e conservabile nel tempo: per far ciò vengono aggiunti aromi e conservanti. In questo caso può essere comodo confrontare prodotti simili per avere un’idea della differenze reali.

Negli ultimi anni la consapevolezza del consumatore circa questi aspetti nutrizionali è aumentata e l’industria dolciaria si è mossa verso la ricerca di migliorie: nuove ricette a ridotto contenuto di grassi (specialmente saturi), eliminazione di determinati ingredienti considerati poco salubri e formulazione di prodotti sempre più in linea con l’esigenza di rispettare una alimentazione sana.

Le merendine se scelte con criterio, possono essere una buona proposta per il bambino, soprattutto se accompagnate ad un frutto fresco, ricordando che variare la scelta dei nostri alimenti è un’ottima abitudine, alternando quindi le proposte confezionate a ricette casalinghe dolci o salate.

Martina Cirelli per Madegus

Scopri tutti gli articoli scritti dagli esperti Madegus su Periodo Fertile

FONTI

 INRAN www.inran.it

SIP www.sip.it

CREA nut.entecra.it

Ministero della Salute www.salute.gov.it

WHO www.who.int



Madegus

Maestri del Gusto è una società spin off accademico che si occupa di educazione alimentare e divulgazione ludico scientifica nel campo della nutrizione. Studia, progetta e realizza corsi, laboratori, interventi didattici e apposite strumentazioni rivolti a tutti gli interessati, scuole, aziende e professionisti.

Lascia un commento