Libri della buonanotte con storie per addormentare i bambini

I libri della buonanotte con storie per bambini sono un ottimo strumento per facilitare il sonno dei piccoli. Ecco quelli che abbiamo scelto per voi.

libri buonanotte

Capita molto spesso che i bambini abbiano difficoltà ad addormentarsi o che non riescano a dormire sonni tranquilli. Questo è senza dubbio un problema stressante per tutta la famiglia perché sia gli adulti che i bambini devono poter dormire bene e a sufficienza. In caso contrario passare le giornate seguenti può essere difficile per tutti.

Una delle cose più importanti sia per i genitori che per i piccoli, nel garantire un buon riposo notturno è avere una routine serale da seguire prima di andare a dormire. Ripetere ogni sera le stesse azioni infatti fa al corpo che ci stiamo preparando a dormire e questo farà si che il corpo inizi ad apportare quei cambiamenti necessari per aiutarci a prendere sonno più facilmente.

Mese per mese tante piccole notizie ed idee per stare bene con il piccolo e tutta la famiglia. In regalo il manuale dello svezzamento di Madegus!
  
Proseguendo, confermo di accettare i termini di utilizzo e il trattamento dei miei dati di Periodo Fertile.

I rituali della buonanotte

Ai bambini, in particolare, la routine piace perché sapere cosa succederà e quando, li rassicura e li conforta. Per esempio i rituali della buonanotte per un bambino potrebbe essere:

  1. andare a letto alla solita ora
  2. avere le luce abbassate in casa
  3. smettere ogni attività stimolante come tv o giochi elettronici
  4. bere latte o fare l’ultimo spuntino della giornata
  5. dedicarsi alla cura personale: mettersi il pigiamino, andare al bagno, pettinasi i capelli, lavarsi i denti
  6. parlare a bassa voce
  7. dire una preghiera
  8. ricevere coccole
  9. leggere un libro o ascoltare una storia della buonanotte

Ovviamente queste sono solo idee che ognuno può cerare in base alle proprie abitudini ed esigenze. In ogni caso sarebbe bene iniziare la routine della buonanotte almeno un’ora dell’ora prevista per dormire.

Libri della buonanotte per bambini

Tra i rituali serali più efficaci per far addormentare i piccoli c’è sicuramente la lettura di libri della buonanotte con storie per bambini adatte a conciliare la nanna.
In commercio ne troverete davvero di tutti i tipi, ma per aiutarvi nella scelta ne ho selezionati alcuni tra i più apprezzati dai genitori.


Il grande libro dei pisolini

Ecco un libro carinissimo con mini filastrocche illustrate molto apprezzate per accuratezza, originalità, linguaggio e colori. Ogni pagina è slegata dall’altra ma ognuna fa venire venire voglia di andare a dormire. E’ adatto anche a bimbi piccoli ( 2 anni) che non capiscono ancora bene le parole, perché corredato da bellissime illustrazioni e da testi poetici con rime e suoni.

Libro acquistabile qui →il grande libro dei pisolini


Sbadigli

Da cosa si capisce che un bimbo ha sonno? Dallo sbadiglio! E lo sapete che lo sbadiglio è contagioso? Ecco allora un libro illustrato delizioso e divertente adatto per bambini dai 3 anni in su che li contagerà sbadigliosamente!
Un insetto birichino infatti accompagna il lettore tra le pagine di questo libro, che se letto a bassa voce e sbadigliando quando lo fanno i personaggi, il piccolino (e forse anche i genitori) non potrà che essere contagiato dagli sbadigli e iniziare a fare la nanna.

Libro acquistabile qui →Sbadigli 


Il libro che dorme

«Shhh… Il libro si sta addormentando. Chiedigli se si è lavato i denti. Raccontagli una storia. Fagli una bella coccola. Ecco che chiude gli occhi…».
Il libro che dorme è un libricino che non racconta storie ma che capovolge i ruoli: è il bambino a dover cercare di far addormentare il libro. Quest’astuzia narrativa permette di aggirare l’ostacolo e di non far pensare al bambino che deve andare a fare la nanna. Il bambino così interagisce con il libro e impara le buone abitudini prima della nanna. I più piccoli lo adoreranno!

Libro acquistabile qui →il libro che dorme


Il Principe si è addormentato

Il Principe si è addormentato è un libro con una storia magica che accompagna i bambini in un rilassamento tale da farli addormentare rapidamente e senza ansie o paure. Il libro in pratica, attraverso la fiaba, suggerisce esercizi studiati e riadattati per i bambini utili per farli rilassare e scivolare nel sonno. Gradualmente, leggendo la storia ogni sera i bambini arriveranno ad addormentarsi sempre prima, perché acquisiranno un metodo di rilassamento che li accompagnerà per tutta la vita.

Libro acquistabile qui →Il principe si è addormentato


Il coniglio che voleva addormentarsi

L’elefantina che voleva addormentarsi

Questi due sono libri con favole della buonanotte un po’ diverse dalle altre. Sono state eleborate da uno psicologo svedese mettendo in pratica particolari tecniche psicologiche che aiutano il bambino a prendere sonno più in fretta e a dormire meglio. Queste storie, e il modo in cui il genitore deve leggerle seguendo le istruzioni dell’autore, inducono il bambino a rilassarsi e ne stimolano il bisogno di dormire. Il libro, grazie al passaparola dei genitori, è diventato un caso editoriale in tutto il mondo, scalando le classifiche dei bestseller.

Libro acquistabile qui →il coniglio che voleva addormentarsi
Libro acquistabile qui →l’elefantina che voleva addormentarsi 


Il grande libro delle fiabe

Per chi vuole una buona raccolta di storie per bambini da raccontare prima della buonanotte ecco un libro prezioso ricco di fiabe sia classiche che nuove. I testi non sono mai troppo lunghi e le illustrazioni sono belle, chiare e con bei colori.

Libro acquistabile qui →Il grande libro delle fiabe


Comunque al di là del libro che sceglierete, ricordatevi che le storie della buonanotte creano un forte legame tra i genitori e i figli. Per questo credo che siano un’occasione speciale non solo per farli addormentare ma anche per coccolarli un po’.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!


Doria Vannozzi

Mi chiamo Doria e sono appassionata di web, comunicazione e creatività. Amo tantissimo fare lavori manuali, probabilmente ce l’ho nel dna.
La stanza in cui lavoro è piena di libri, stoffe, gomitoli e cassette degli arnesi…praticamente una via di mezzo tra una biblioteca, una sartoria e un’officina.