Lisciani Carotina Trolley: l’orsetto per piccoli viaggiatori

Sponsorizzato

Ma i veri viaggiatori partono per partire e basta: cuori lievi, simili a palloncini che solo il caso muove eternamente, dicono sempre “Andiamo”, e non sanno perché. I loro desideri hanno le forme delle nuvole”.
Charles Baudelaire

Diventare genitori si sa, è un meraviglioso stravolgimento, la vita si trasforma in un attimo in ogni modo possibile: ben presto si arriva alla conclusione che l’unico vero programma è quello di non avere programmi, che capiterà molto spesso di iniziare a fare qualcosa alle otto della mattina, sperare di conluderlo in mezz’ora e invece trovarsi la sera a non avere neanche iniziato.

Cambia che la percezione del tempo non avrà più nulla a che vedere con quello che era prima, che a volte la frenesia della quotidianità può arrivare a farci accantonare per qualche tempo il pensiero di tutto quello che amavamo fare, ma che ora sembra più difficoltoso che mai: in una routine nuova, tutta da inventare dove far rientrare l’esigenze della famiglia è una sfida e insieme una grande opportunità.

Dall’uscita al ristorante, che ora pare una piccola impresa, al pensiero di viaggiare: se ci prima ci si preparava per un weekend infilando un pareo e poco altro in valigia, ora ogni spostamento ha le sembianze di un mini trasloco.

Proprio davanti a un organizzazione che spesso non è perfetta come si desidera può venire voglia di desistere e rimandare: niente potrebbe essere più sbagliato. Come in ogni nuova situazione, a volte la grande difficoltà è quella di iniziare. Forse le prime volte non sarà tutto perfetto, ma con il tempo e con l’esperienza si impara a capire le esigenze del piccolo e anche spostarsi diventerà più semplice.

Una volta cambiata prospettiva ci si rende conto che è tutto meno complicato di quello che può sembrare: anche i viaggi in auto diventeranno un nuovo modo di stare insieme, un’occasione per ritagliarsi del tempo con tutta la famiglia.

Non c’è niente di più bello che trasmettere ai propri bambini l’entusiasmo della partenza, dimenticare per un pò le solite abitudini e vivere insieme la magia della scoperta.

Un viaggio di mille miglia comincia con un passo”, recita un famoso aforisma, niente è più vero, aggiungiamo noi.  Scopriamo quindi insieme come organizzarci al meglio e capiamo quali sono i primi passi per programmare un viaggio in auto a prova di bimbo.

primi passi

Viaggiare con i bambini

Quando si devono affrontare lunghi tratti di strada, può essere utile partire la sera: occorre naturalmente assicurarsi di partire ben riposati, bimbi in pigiama e via.

Per tratti di strada più brevi invece, più si cerca di assecondare i ritmi del bambino, maggiore sarà la probabilità che affronti il viaggio con più tranquillità: rispettare i suoi orari della pappa ad esempio, renderà il disagio di non essere a casa più sopportabile.

Anche i momenti di sosta possono essere pause “strategiche” per dare modo al piccolo di rilassarsi, giocare un’oretta e distrarsi: nella pianificazione dell’itinerario appuntatarsi i punti strategici per le soste può fare risparmiare tempo e inutili ricerche.

Una pausa al mare o in un caratteristico borgo dove poter sgranchirsi le gambe e giocare all’aria aperta possono essere un momento di svago molto più rigenerante per genitori e bambini che affrontare intere mezzore di code in autogrill. La borsa del cambio del piccolo infine, dovrà essere preparata con particolare cura e attenzione: salviettine umidificate, pannolini, acqua, una copertina, e naturalmente la pappa insieme ad aventuali snack e frutta.

Intrattenimenti da portare con sè

Per tutto il resto, la parola d’ordine è coinvolgere: il bambino affronterà meglio le ore in macchina se avrà modo di essere intrattenuto sia dai genitori con musica da ascoltare e cantare tutti insieme, sia da giochi adatti a lui che riescano a incuriosirlo e interessarlo. Via libera alla fantasia, ogni bimbo è un mondo a  sè e nessuno lo conosce meglio di voi: cercate di pensare qualche attività che possa interessarlo senza però dimenticare a casa i giochi a cui è più affezionato.

Un libro da colorare, indovinelli, una nuova playlist musicale da cantare tutti insieme: sedetevi dietro insieme a lui in modo da poter interagire facilmente e lasciare che il conducente possa guidare tranquillo.

Sorpendetelo con piccole attenzioni che non si aspetta: un pensierino da scartare da sfoderare al momento giusto o un dolce di cui è particolarmente goloso, potranno trasformare un attimo di stanchezza in un sorriso. Nei momenti poi in cui vi rendete conto che il piccolo inizia a stancarsi, provate a cambiare attività: è il primo antidoto alla noia.

Siate coinvolgenti, raccontate curiosità sui luoghi che visiterete, fateli immaginare e sognare, niente è più importante per la loro fantasia.

Anche i giochi adatti in questi casi possono essere alleati importanti, per convolgere, incuriosire, creare atmosfera e fare venire voglia di scoprire.

Lisciani Carotina Trolley Orsetto Portatutto 3 in 1

Per i piccoli viaggiatori Lisciani ha in serbo una novità: un trolley divertente, Carotina Trolley Orsetto Portatutto 3 in 1, colorato e funzionale che non solo suscita l’interesse del bimbo con musica e suoni ma riesce a coinvolgerlo a trecentosessanta gradi ancora prima che il viaggio abbia inizio: il piccolo infatti farà i “suoi” preparativi, organizzando i suoi giochi.

Avrà la possibilità di scegliere quelli a cui non vuole rinunciare e prepararli da sè inserendoli nel trolley: così facendo non sarà solamente spettatore del viaggio organizzato da mamma e papà, ma si sentirà parte attiva e sempre più coinvolta delle attività di tutta la famiglia.

Toccare, vedere le luci che si accendono, e  perchè no, organizzare, esprimersi attraverso le sue scelte.

Ogni dettaglio è accuratamente studiato per raggiungere l’obiettivo principale: valorizzare il potenziale cognitivo di ogni bambino perché è il bene più prezioso. Sviluppo sensoriale, logico e motorio sono le parole chiave di un prodotto tutto da scoprire, in linea perfetta con la filosofia del brand che da oltre quarant’anni svolge attività di ricerca e formazione sulle strategie di apprendimento dei bambini. Oggi infatti Lisciani è una Worldwide Educational Company di riferimento per tutti coloro che vogliono dedicare il proprio tempo ad attività educative, ludiche e costruttive per la mente dei bambini.

E quindi, che il viaggio abbia inizio: con un po’ di intraprendenza, altrettanta pazienza e spirito di iniziativa.

Niente è più bello che vedere i propri bambini entusiasti di esplorare, mentre scoprendo il mondo imparano ogni giorno qualcosa di se stessi: qualsiasi meta abbiate scelto, questo sarà senza dubbio il ricordo più prezioso che porterete a casa insieme a voi.

A cura di Valentina Desario