Di bambini, camerette e soluzioni perfette con #funkymamasperIKEA

Inizio il post con una domanda: come avete riorganizzato gli spazi della casa in funzione dell’arrivo e della crescita di uno o più bambini? E le loro camerette?

Le Funkymamas e il loro incontro all’Ikea di San Giuliano (#funkymamasperIKEA) di qualche giorno fa, mi hanno aiutato a rispondere a questa domande.

Sono un’ Ikea addicted e il viaggio all’interno degli allestimenti che Chiara e Justine avevano creato ad hoc per l’evento mi ha fatto sentire a casa.
Le soluzioni proposte da Ikea sono fantastiche e sempre a misura di bambino. Molti pezzi di arredamento sono facilmente collocabili nelle nostre casa per il loro stile semplice e versatile.

Mese per mese tante piccole notizie ed idee per stare bene con il piccolo e tutta la famiglia. In regalo il manuale dello svezzamento di Madegus!
  
Proseguendo, confermo di accettare i termini di utilizzo e il trattamento dei miei dati di Periodo Fertile.

Vorrei riportarvi qualche consiglio che mi hanno dato in particolar modo su camere da letto (genitori+bebè neonato) e camerette dei bambini (0-6 anni), consigli sull’arredamento più funzionale, sulla sicurezza mai da trascurare e le migliori soluzioni salvaspazio per sfruttare al massimo anche i piccoli spazi (e/o l’arrivo di fratellini).

L’arrivo di un bebè è senza ombra di dubbio un evento emozionante, bellissimo, unico che però inevitabilmente impone una piccola riorganizzazione delle vite e degli spazi della casa, non tanto perché il bambino abbia bisogno di tante cose, ma perché la quotidianità casalinga viene stravolta e c’è bisogno di quante più soluzioni possibili per creare ordine a partire da piccoli accorgimenti.

Come consigliato da esperti e ricerche è utile (al limite del necessario per ragioni di sicurezza) che il bambino condivida la stessa stanza dei genitori almeno per il primo anno di vita. Parliamo di room sharing e di come organizzare gli spazi della camera da letto principale.

I consigli delle Funkymamas:

  • lettino del bebè a fianco o ai piedi del letto (io ho sempre optato per la postazione a fianco, comoda per l’allattamento e per il successivo step di condiviosione del letto)
  • un carrellino portatutto (pannolini, ciuccio, fazzoletti, salviette, piccoli giochi, un libro) con rotelle da tenere sempre a portata di mano e trascinare nella varie stanze sempre problemi.
    Nella fattispecie hanno scelto il favoloso Raskog (sì, io lo amo alla follia!):Raskog
  • Fasciatoio sì?! Fasciatoio no!? Per la mia bimba (e la mia schiena) ho optato per il sì. Avevo preso un fasciatoio semplice ma molto funzionale e capiente (per tutti i nostri pannolini lavabili!). Questo:
    Gulliver
    In commercio di modelli ne troviamo davvero molti. Io ho sempre scelto in base ad alcuni importanti criteri: spazio e capienza, funzionalità, costo e possibili futuri utilizzi.

Consigli anche per i bambini più grandicelli, per le loro camerette e altri spazi:

  • se in casa c’è un fratellino, idea molto carina è coinvolgerlo nei momenti di allattamento, quando la mamma è occupata e non può giocare con lui.
    Si potrebbe creare un ambiente intimo con una poltrona per la mamma e una per il bambino, o una sedia con tavolino, qualche libro, dei colori e pupazzi per improvvisare giochi e “tenere buono” il grande in attesa che il piccolino abbia finito. Grazie Justine (mamma bis di Leone e Lilou) per l’idea!
  • Quando i bambini crescono lo spazio in cameretta sembra non ridursi giorno dopo giorno, sotto il peso dei giochi e del disordine.
    La soluzione suggerita da Chiara? Stuva! Un sistema componibile da fare invidia agli inventori del Tetris.
    Diverse altezze e profondità, panche con vano contenitore (una manna nella cameretta della mia bimba) e cassetti per tenere in ordine le piccole cose, dai vestiti ai giochi o per creare un armadio su misura per i più piccoli.

    È la soluzione migliore per tutti gli spazi, è versatile e cresce con il bambino. fantastica il suggerimento proposto da Chiara per quando i bimbi crescono. Le ante di Stuva possono essere sostituite con quelle di Besta, è proprio il caso di dire…minima spesa, massima resa nel tempo e nello spazio!

  • Da quando Carola ha circa 2 anni passa metà della notte nella sua cameretta e l’altra metà…indovinate un po’!??!?…nel lettone di mamma e papà! Con il tempo le abbiamo insegnato a trovare la strada senza sbattere a destra e sinistra sui mobili di casa. Ma qualcuno (…Ikea!) ci è venuto in aiuto anche per questo.
    Come? Con queste: le luci notturne Spoka. Illuminano la via verso la camera di mamma e papà, tengono compagnia, aiutano i paurosi del buio e salvano i mignolini delle mamme assonnate!Spoka_blu Spoka_rossa

Volevo ringraziare Chiara e Justine per la bellissima serata e i consigli.

FunkymamasIkea

A presto

Francesca Calori

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!