Come e quando fare il bagnetto al neonato?

Un bagno caldo può essere rilassante per il tuo neonato ma questo non significa che sia necessario farlo ogni giorno. La cosa importante è tenerlo pulito e comodo e questo lo si può fare non necessariamente sempre e solo con il bagnetto quotidiano. Il giorno che non si fa il bagnetto basta tenergli ben puliti il viso, le mani e il culetto.

Quando fare il bagnetto al neonato

Un bagnetto può risultare rilassante per il bambino e rappresentare un segnale che la giornata sta volgendo al termine, ma non è sempre necessario.

Alcuni bambini infatti si ribellano al bagnetto perchè  non vogliono essere svestiti e immersi in acqua. Pertanto se notate che il bambino non ama fare il bagnetto ed è una fonte di stress per lui e per mamma e papà, limitatevi alcuni giorni a lavargli solo le parti più importanti.

Mese per mese tante piccole notizie ed idee per stare bene con il piccolo e tutta la famiglia. In regalo il manuale dello svezzamento di Madegus!
  
Proseguendo, confermo di accettare i termini di utilizzo e il trattamento dei miei dati di Periodo Fertile.

Prestate inoltre attenzione ai bagni frequenti perchè potrebbero seccare eccessivamente la delicata pelle del bambino.

Semplice acqua calda va bene ma se volete aggiungere dei detergenti  optate per quelli naturali  che sono adatti alla pelle sensibile di vostro figlio.

Come lavare il bambino

Fate in modo che la temperatura della stanza in cui fate il bagno al bambino sia calda e confortevole (circa 20-22 gradi) e  tenete a portata di mano morbidi asciugamani  il pannolino pulito e i vestitini per cambiarlo.

Per lavare il viso al bambino invece dell’acqua della vaschetta che usate per il bagno, sarebbe preferibile usare dell’acqua sterile (che avete fatto precedentemente bollire e raffreddare). Questo permette di evitare rischi di infezioni

Lavare il viso del neonato

Lavategli il viso prima di mettere il bambino nell’acqua della vasca. Toglietegli i vestiti ma lasciategli il pannolino e avvolgetelo in un asciugamano se ha freddo. Bagnate una garza di cotone con l’acqua e passategli l’occhio dalla parte del naso verso le orecchie. con un’altra garza fate lo stesso con l’altro occhio Poi usate un altra pezzo di telo bagnato di cotone pulito e morbido per la bocca, il naso, le orecchie e il collo facendo particolare attenzione alle pieghe del collo .

least-useful-baby-products---2--baby-washing-bowl-316620

Lavare la testa del neonato

Se siete destre sorreggete il bambino con l’avambraccio sinistro infilando le sue gambe sotto la vostra ascella destra. Appoggiate la testa del bambino sul bordo della vasca o del lavandino e bagnate la testa con un panno morbido.

Usate shampoo delicato adatto ai neonati e risciacquate con un panno bagnato o versando  un po’ di acqua, con la vostra mano destra libera, sulla testa del bambino.

Asciugate la testa con un asciugamano soffice.

bagnetto

Nella vaschetta per il bagnetto: quando l’acqua è alla corretta temperatura (35-37 gradi) svestite il bambino e immergetelo utilizzano entrambe le mani nell’acqua facendo attenzione che la testa e il collo abbiano il giusto supporto e siano fuori dall’acqua.

In genere se usate le vaschette apposite presentano il supporto adatto al bambini.

Se la vasca non ha il supporto adatto tenete il bambino con una mano dietro il suo collo e testa e con l’altra lavatelo delicatamente come nella foto sottostante. Potete usare un panno morbido se preferite.

Fate attenzione a tutte le pieghette della pelle dove può nascondersi lo sporco (pipì o feci residue) .

bagnetto 2

Tiratelo fuori dall’acqua usando entrambe le mani e avvolgetelo in un asciugamano morbido. Tamponatelo delicatamente e controllate che sia asciutto anche dietro le ginocchia prima di vestirlo.

Sicurezza

Mai lasciare il bambino da solo nel bagno, nemmeno per un secondo, perché i bambini piccoli possono annegare velocemente in pochi centimetri di acqua.

Se dovete lasciare la stanza, prendete il bambino, avvolgetelo in un asciugamano e portatelo con voi.

Quando avete aggiunto l’acqua nella vasca mescolatela bene e provatela con un termometro apposito prima di immergere il bambino. Se dovete aggiungere acqua calda o fredda per raggiungere i circa 37°, mescolate sempre l’acqua prima di controllare la temperatura.

Controllate che la vaschetta del bagno che avete acquistato segua le normative di sicurezza.

Quando non fate il bagnetto

Viso e culetto sono i punti principali da tenere puliti.

Lavate sempre prima il viso del culetto se usate lo stesso asciugamano. Se invece usate due panni diversi per asciugarlo, l’ordine con cui li lavate non conta.

In ospedale prima della dimissione in genere le puericultrici mostrano alle mamme come lavare il culetto al cambio sotto l’acqua del rubinetto del lavandino (ovviamente alla giusta temperatura che si testa con il gomito).

In questo caso il bambino si regge con l’avambraccio tenendolo a pancia in giù e con la mano libera si lava il sederino del bambino.

In alternativa al cambio del pannolino sul fasciatoio usate dei dischi di cotone bagnati facendo sempre attenzione di muoversi dalla parte anteriore verso quella posteriore e non viceversa, questo è importante soprattutto per le bambine.

Potete anche farvi in casa delle salviette detergenti da usare al cambio del pannolino per pulirlo meglio senza dover ricorrere all’acqua.

Per il viso si consiglia all’inizio di lavarlo bagnando una garza di cotone con acqua bollita fatta raffreddare come abbiamo spiegato prima.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!