Chicco presenta BebèCare: i seggiolini auto con sensori integrati che rilevano la presenza del bambino

Questo post è in collaborazione con Chicco

“Se una società vuole veramente proteggere i bambini deve cominciare ad  occuparsi dei genitori”.
John Bowlby

Diventare genitori è uno tra i momenti di vita più intensi, significativi ed emozionanti per una coppia.

Fin dall’istante in cui si riceve la notizia che entro pochi mesi si diventerà mamma e papà, mente e cuore si preparano ad accogliere la nuova vita tra le braccia e a stravolgere la propria.

Da quel momento tutti gli ambienti della quotidianità, dalla casa, all’automobile, verranno “ripensati” in funzione del bambino e ogni nuovo oggetto avrà una funzione ben precisa: alcuni a breve, altri più a lungo termine ci accompagneranno ogni giorno nella vita con i nostri bambini, in alcuni casi, si spera, rendendola anche un po’ più semplice, almeno negli aspetti più pratici.

Uno di questi è senza ombra di dubbio il seggiolino auto che diventerà compagno di avventure di brevi e grandi spostamenti del nostro bambino e dovrà avere caratteristiche ben precise: sicurezza, praticità, adattabilità, comodità, sono le prime che probabilmente vengono in mente, ma Chicco in collaborazione con Samsung ha ideato un prodotto che supera di molto le aspettative rimanendo ancora una volta fedele più che mai ai valori fondativi che vedono il brand da sessant’anni fortemente impegnato ad essere vicino alle famiglie, ascoltando, comprendendo e supportando genitori e bambini nella loro quotidianità.

Il punto di partenza è stato l’osservazione e un’attenta analisi del ruolo genitoriale ai giorni nostri. Essere mamme a papà, è un duro lavoro, questo non è una novità, ma probabilmente lo è più che in passato. Gli equilibri familiari ai nostri tempi sono frutto di incastri tutto tranne che semplici, le giornate sono fitte di impegni e corse contro il tempo.

La buona notizia però, è che a differenza del passato, la tecnologia può trasformarsi in un alleato molto utile, anche per sostenerci e supportarci nella cura dei nostri bambini.

Questa profonda attività di ascolto si è tradotta in un risultato prezioso: BebèCare, il primo sistema in Europa che, attraverso sensori integrati nel seggiolino, avvisa della presenza del bambino in auto, grazie all’apposita APP.

Il funzionamento di BebèCare è stato pensato per essere facile e intuitivo attraverso l’APP BebèCare, scaricabile gratuitamente: il sistema in caso di emergenza è in grado di inviare un sms fino a una lista  di numeri di emergenza (minimo 1 massimo 5) con le indicazioni utili a geolocalizzare l’area in cui si trova il bambino.

Qui trovate il videotutorial:

I primi seggiolini con sensori BebèCare, in vendita da fine (o metà maggio) nei Negozi Chicco sono:

  • Chicco Oasys 0+ UP: omologato secondo la normativa ECE R44/04 per il trasporto in auto di bambini dalla nascita fino a 13 kg.
  • Chicco Oasys i-Size: omologato secondo la normativa i-Size (ECE R129) per il trasporto in auto di bambini con un’altezza compresa tra 40 e 78 cm (max 13 kg).

Innovazione e tecnologia a disposizione dei genitori perché quando si immagina una famiglia, spesso il primo pensiero viene rivolto ai bambini e alle loro esigenze, ma non si deve dimenticare che è proprio dal benessere dei genitori che dipende quello dei piccoli.

Chicco e Samsung hanno colto perfettamente nel segno dando voce a un’esigenza profonda, reale e concreta: quella di supportare i genitori nel prendersi cura dei figli ogni giorno. Proteggendoli con tutto l’amore e l’attenzione di cui hanno bisogno.

Le foto scattate al Baby Shower del 26 maggio:



Valentina Desario

Spirito libero, da sempre. Appassionata di sceneggiatura, sociologia e letteratura. Copywriter, redattrice, divoratrice di libri, sognatrice con i piedi per terra. Da qualche mese totalmente stravolta dall’arrivo di un paio di occhi più limpidi dell’acqua.

Lascia un commento

1 Commento