Bonus Bebè 2015: 80 euro al mese, come richiederli?

La legge di stabilità 2015 sta facendo tantissimo parlare di sé soprattutto per l’incentivo che l’attuale governo in carica vuole dare alla maternità.

Si tratta di 80 euro al mese per i primi tre anni del bambino.

Potrete essere più o meno d’accordo su questa iniziativa.

Si potevano investire i soldi in asili, servizi alle mamme e asili nido? Può essere ma questo è quello che abbiamo ottenuto e vista la situazione  attuale del nostro Paese,  non resta che rifugiarci nel consolatorio “meglio di niente”. 80 euro al mese sono più che sufficienti per compare pannolini e beni di prima necessità per il bambino piccolo.

In che cosa consiste il Bonus bebè 2015?

Vuoi ricevere interessanti suggerimenti sulla cura del tuo bambino?
  
Proseguendo, confermo di accettare i termini di utilizzo e il trattamento dei miei dati di Periodo Fertile.

A tutte le mamme di nuovi nati tra il 1° gennaio 2015 e il 31 dicembre 2017 spetta un assegno di 80,00 euro mensili pari a 960,00 euro  l’anno per i primi 3 anni del bambino.

19099440_s

Esiste un limite di reddito?

Sì, possono richiederlo le famiglie che  abbiano un Isee non superiore ai 25000,00 euro annui.

Per chi ha un Isee inferiore ai 7000 euro annui è previsto il raddoppio del bonus che passa dagli 80 ai 160 euro mensili

A chi spetta?

Spetta a tutte le mamme di nuovi nati residenti in Italia con Isee inferiore  ai 25000 annui.Spetta anche ai bambini adottati in questo lasso di tempo, ai figli di cittadini dell’unione europea e degli extracomunitari con regolare permesso di soggiorno.

Come richiederlo?
Dal 1° gennaio 2015 la domanda di ottenimento del Bonus Bebè va fatta all’INPS attraverso il sistema telematico. Altrimenti ci si può rivolgere a CAF e Patronati che aiuteranno nella compilazione della domanda e la inoltreranno direttamente all’INPS.
La domanda va fatta una volta nato il bambino e il pagamento inizierà dal primo mese di vita del bambino.

Per le mamme che hanno partorito o partoriranno entro il 2014 

Purtroppo il nuovo bonus bebè è riservato solo ai  nati dal 1 gennaio 2015 al 31 dicembre 2017. Pertanto fino al 31 dicembre 2014 bisogna far riferimento al poco disponibile. Consiglio sempre di chiedere al proprio comune di residenza la possibilità di richiedere qualche sussidio, presso l’ufficio dei servizi sociali.

Attenzione:

Solo l’11 febbraio e quindi con quasi un mese e mezzo di ritardo, è arrivata la firma al decreto attuativo che sancisce ufficialmente l’entrata in vigore del bonus bebè 2015 INPS, valido per i bambini nati o adottati dal 1°gennaio 2015 al 31 dicembre 2017.
Si deve chiedere entro 90 giorni dalla nascita o dall’adozione del figlio. In prima applicazione i 90 giorni verranno calcolati dalla data di entrata in vigore del decreto (11 febbraio 2015). Al momento non è possibile farlo per via telematica ma bisogna chiedere il modulo all’ufficio locale dell’inps.

E’ possibile (finalmente!)  fare la domanda on line.

Qui trovate tutte le istruzioni:

coma fare la domanda on line su sito INPS: procedimento

 

Vuoi ricevere interessanti suggerimenti sulla cura del tuo bambino?
  
Proseguendo, confermo di accettare i termini di utilizzo e il trattamento dei miei dati di Periodo Fertile.
Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

1 Commento