I primi 7 mesi di Olivia Linda

7 mesi. Ma davvero?
Ma veramente sono già passati 7 mesi da quel bellissimo 26 novembre in cui per la prima volta mi sono persa nei suoi occhietti furbetti e curiosi?
Sono davvero volati! E a guardarla adesso, con i suoi 1000 progressi quotidiani, con la sua voglia immensa di comunicare, con la sua capacità di far capire tutti i suoi bisogni, quasi mi sembra impossibile che sia con noi da 7 stupendi mesi.

Parole d’ordine per raccontare questo ultimo mese:

  • vacanze in campeggio
  • svezzamento


Ci siamo concessi qualche giorno di pausa dalla routine di casa e abbiamo partecipato ad un appuntamento al quale non rinunciamo da 4 anni a questa parte. Parlo dell’Andersen Festival, un festival di artisti di strada che si tiene a Sestri Levante (GE) da 20 anni.

Mese per mese tante piccole notizie ed idee per stare bene con il piccolo e tutta la famiglia. In regalo il manuale dello svezzamento di Madegus!
  
Proseguendo, confermo di accettare i termini di utilizzo e il trattamento dei miei dati di Periodo Fertile.

La prima volta per noi è stata nel 2013, Carola aveva 2 anni ed è stata la nostra prima esperienza di campeggio da famiglia.
È stato bellissimo e da lì non ci siamo più fermati.

Lo scorso anno eravamo già in 4, la piccola Olivia abitava la mia pancia e iniziava a respirare l’aria di mare.

Quest’anno il nostro campeggio in 4, le bimbe bravissime e super disposte a stravolgere un pochino ritmi e abitudini. Le notti in tenda sono trascorse abbastanza tranquille e Carola è stata una bravissima sorellona.

CarolaeOlivia
Molte amiche mamme mi hanno detto che sono stata coraggiosa a portare 2 bimbe piccole in campeggio. Ma per noi è stato assolutamente normale, il campeggio ci piace e crediamo di aver trasmesso alle nostre bambine questa nostra passione. La loro risposta è stata così positiva che non vediamo l’ora delle prossime vacanze!

Campeggio

Olivia ha testato anche la vita da piscina. Approvata!

Vacanze_piscina

Ovviamente non potevano mancare i nostri adorati Pannolini Lavabili. Portati anche loro in campeggio insieme a noi. La gestione dei lavabili si è rivelata molto semplice di quanto prospettavo, quindi ripeteremo sicuramente l’esperienza. Ho usato anche degli usa e getta biodegradabili di cui vi voglio parlare in un prossimo post. Insomma andare in mezzo alla natura, vivere in tenda a stretto contatto con l’ambiente e poi usare gli usa e getta non mi sembrava tanto coerente! 🙂

PL_campeggio

A casa poi continuiamo con la pratica dell’ Elimination Communication, con risultati molto positivi.

EliminationCommunication

Inseparabili per noi, il marsupio ergonomico e la fascia. Olivia si sente al sicuro e io adoro sentirla appiccicata, stretta stretta a me. 🙂

Viaggio

Lo svezzamento o divezzamento è ufficialmente iniziato qualche giorno dopo il compimento dei 6 mesi della piccola.
Ho voluto aspettare i segnali della mia bimba:

  • interessamento al cibo
  • perdita del riflesso di estrusione
  • stare seduta da sola senza sostegni

Il suo primo “pasto” diverso dal latte di mamma è stato 1/4 di mela con un cucchiaio di salsa tahin, ricettina di Marco Bianco dal libro “Noi ci vogliamo bene” —> se volete la recensione e la mia opinione cliccate qui.

Svezzamento2

Nel corso di questi primi giorni di svezzamento stiamo imparando a conoscere gusti nuovi e ad associare ad ogni cibo la sua consistenza. Le faccio anche le classiche pappine con brodo, crema di riso o mais e tapioca e le verdurine. Aggiungo nuove verdure cercando di seguire quello che natura offre in questo periodo.
Olivia apprezza. Ha preso confidenza con il cucchiaino e vive il momento del pasto con curiosità e senza isterismi. Lo sottolineo non per dire che mia figlia sia bravissima e i bambini che sputacchiano il cibo non lo sono. Lo sottolineo perché credo che la risposta positiva delle mie figlie (sì anche Carola è sempre stata molto entusiasta nei confronti del cibo) davanti ai pasti, alla nuova esperienza con seggiolone e cucchiaino, sia dovuta all’aver aspettato il momento giusto, All’aver colto ed interpretato la loro voglia di esplorare e conoscere, senza anticipare o forzare i tempi.
Ammetto di vivere lo svezzamento sempre con una grande ambivalenza. Lo vivo come il primo di tanti distacchi, il riconoscimento ufficiale della loro crescita, il primo piccolo allontanamento, un passetto verso la conquista della loro autonomia. E poi diciamocelo…al terzo brodino che prepari ti sei già rotta le scatole :D.

Ma tant’è. Abbiamo iniziato. Olivia apprezza e io sono diventata campionessa mondiale di brodino!

Svezzamento1

Svezzamento

L’allattamento comunque prosegue senza troppe variazioni. Le poppate di Olivia durante il giorno si stanno assestando tra 3 e 4 attacchi. Insieme alle pappe abbiamo introdotto anche l’acqua che ci sta salvando da questi primi caldi.

Allattamento

Insomma il solito delirio! E nel caos delle nostre 4 vite ecco arrivare anche il.primo dentino di Olivia, ve ne parlo anche qui se vi va di sapere come abbiamo alleviato i diurni della dentizione. Sempre di corsa per non perdersi nessun traguardo delle mie bimbe che crescono. E io insieme a loro.
Corro, mi lamento, e ancora corro e ancora mi lamento. Appena mi fermo un attimo, respiro, guardo loro, guardo Alessio e penso che non vorrei altra vita, che amo le mie bimbe e adoro vederle crescere insieme. Il loro rapporto mi sta insegnando tanto e io non posso che essere grata a Carola e Olivia per tutto quello che mi stanno dando.

Io_bimbe

Approfitto ancora una volta di questo spazio per ringraziarvi di tutto l’affetto che mi dimostrate ad ogni articolo. Rispondo sempre con imperdonabile ritardo ma sappiate che ogni vostro commento è per me una gioia e uno slancio di soddisfazione. Quindi, davvero, grazie!

Alla prossima

Francesca

 

 

 

 

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!