La #rivoluzione2 di Mustela

Sponsorizzato

Lo scorso 16 Aprile con altre blogger ho partecipato all’evento organizzato da Mustela per presentare i loro prodotti e la rivoluzionaria, è proprio il caso di dirlo, Pasta cambio 1,2,3.

La prima parte di questa #rivoluzione risale a circa un anno fa e ve ne parlavo qui.

Piccolo riassunto su chi è Mustela e qual è la sua mission.

Mustela è un’azienda francese che da oltre 60 anni si impegna in un programma di ricerca intenso, per approfondire la conoscenza sulla pelle del neonato. Si occupa del benessere della salute della pelle dei nostri bimbi, delle mamme in dolce attesa e delle neomamme con le sue linee:
Mustela Bébé
Mustela Dermo-Pediatria
Mustela Solari
Mustela 9 mesi.

Mese per mese tante piccole notizie ed idee per stare bene con il piccolo e tutta la famiglia. In regalo il manuale dello svezzamento di Madegus!
  
Proseguendo, confermo di accettare i termini di utilizzo e il trattamento dei miei dati di Periodo Fertile.

Vorrei porre l’attenzione sul fatto che Mustela non è un’azienda cosmetica, come molti erroneamente pensano, ma farmaceutica. Questo garantisce un maggior controllo dei prodotti, test più severi e specifici, certificazioni differenti da quelle date per i cosmetici e metodologie con standard atti a garantire sempre il massimo della qualità.

E’ un’azienda che minimizza l’impatto ambientale, si impone standard energetici per il risparmio delle risorse presenti in natura, i flaconi dei prodotti sono in plastica riciclata, gli astucci realizzati con carta proveniente da foreste gestite in modo eco-sostenibile e stampate con inchiostri a base di olii vegetali.

Non so se lo stesso vale per voi, ma sono cose a cui io personalemente presto attenzione dal momento che sono prodotti che usiamo per i nostri figli ai queli dovremmo lasciare un mondo migliore di quello che abbiamo trovato e che, purtroppo, stiamo invece contaminando.
Altra nota positiva è la tracciabilità degli ingredienti dall’origine al punto vendita.

Mustela_LineaBebè

Mustela_Linea9mesi
Al centro del lavoro di Mustela il rispetto totale della pelle del bebè, e uno studio approfondito su di essa e sulle sue proprietà.

Schermata 2014-04-22 alle 15.46.36
In base a queste informazioni Mustela garantisce prodotti ipoallergenici, testati dermatologicamente e sotto controllo pediatrico. I risultati sull’efficacia dei prodotti sono comprovati sotto controllo medico in condizioni reali di utilizzo, dagli ingredienti vengono esclusi tutte le sostanze che potrebbero provocare allergie, quindi: no parabeni, no ftalati, no fenossietanolo, no alcool.

E’ importante che le mamme diventino e siano consapevoli del contenuto di quello che spalmiano sulla pelle del bebè. L’ INCI, cioè la lista degli ingredienti presenti in un prodotto, non deve essere una cosa a noi sconosciuta e dobbiamo imparare a riconoscere brand e prodotti che diano sicurezza anche da questo punto di vista.

Meno lunga è la lista meglio è, i primi ingredienti scritti nella lista sono quelli presenti in maggior quantità, un derivato vegetale non è garanzia di sicurezza perchè al naturale si può essere allergici o intolleranti, quindi impariamo a riconoscere le “piante amiche” per i vari utilizzi.

Ampio risalto durante l’incontro è stato dato alla presentazione della nuova Pasta cambio 1,2,3 e dei 3 nuovi principi attivi:

–  il Perseose di Avocado che protegge la barriera cutanea e le cellule staminali epidermiche;
– l’ Oxeoline di Alcacea con azione su infiammazione proteica, lipidica e neurogenica;
– l’ Oleodistillato di Girasole per riparare la barriera cutanea.

Mustela_PastaCambio
Chi mi legge conosce la mia propensione all’utilizzo di pochissime creme e cremine se non in casi di necessità, ma per quanto riguarda la crema cambio faccio coming out. Finchè abbiamo usato i pannolini usa e getta la crema cambio all’ossido di zinco, per gli arrossamenti inevitabilmente provocati dall’uso del pannolino stesso, era un appuntamento fisso sul nostro fasciatoio.
Ero quindi particolarmente curiosa di scoprire la nuova Crema Cambio 1,2,3 di Mustela. Principalemente le cose che non mi piacevano della crema che ho utilizzato con la mia bimba, erano 2: la difficoltà nello stenderla in modo omogeneo senza usarne un quintale (e senza, tra l’altro, trovarla efficace) e il tubetto in metallo che puntulmente si bucava in qualche punto provocando fuoriuscite.

Ed ecco che arriva Mustela e sembra aver sentito le mie imprecazioni.

La nuova Pasta Cambio 1,2,3 ha una texture favolosa e una confezione a prova di spremitura! Facile da spalmare e rimuovere, non unge e non da la sensazione di avere la calce sulle mani. Gli studi clinici hanno dimostrato la diminuzione di irritazioni e arrossamenti nell’ 80% dei casi fin dalla prima applicazione e una diminuzione dei rischi di recidiva. Consigliata!

Nel corso dell’incontro abbiamo anche avuto modo di confrontarci con la pediatra sull’uso dei solari e sui tempi dell’esposizione al sole.

Mustela_LineaSolari

Ecco alcune semplici regole:
crema solare sempre! Spalmata almeno 2 ore prima dell’ esposizione e dopo ogni bagno, anche se la crema è waterproof.
Il sole va preso all’ombra. Sembra un ossimoro ma di fatto sarebbe meglio che i bimbi siano sempre protetti dai raggi diretti, evitando sempre le ore più calde (12-16). Un aiuto arriva dai moderni ombrelloni con filtri solari e non potendo costringere il bimbo sotto l’ombrellone mettiamogli sempre cappellino, occhiali da sole e utilissime le magliette con filtro UV.
Fare bere regolarmente il bambino.
Scegliere creme con schermi minerali o organominerali.

Quello che mi piace di Mustela, oltre all’indiscussa qualità dei suoi prodotti, è l’attenzione ad alcuni dettagli che per le mamme valgono oro! Ad esempio un’applicazione agevole e pratica dello spray solare…perchè lo sappiamo benissimo che i bambini ci “sgusciano” via velocissimi quando c’è da mettere la crema! Non appiccica, lascia la pelle morbida e non macchia i vestiti.

Ed anche a questo incontro ho percepito quanto già provato in precedenza. La sensazione di avere a che fare con un’azienda seria che effittivamente pensa al benessere della pelle dei bimbi e delle mamme (e non è da tutti!), che rinnova i suoi prodotti (ogni 3 anni) stando al passo con le nuove scoperte ed innovazioni. Un’azienda che sa ascoltare le mamme ma anche prevenire le richieste migliorandosi di anno in anno. Un brand che con un’occhio all’ambiente e all’ecologia.
Insomma anche per una come me che è spesso scettica (e attenta!) su quello che spalmiamo sulla pelle dei nostri bimbi e sulla nostra, devo dire di essere stata felice di potermi confrontare con le persone che lavorano per Mustela, potendo esprimere i miei dubbi e ricevendo sempre risposte esaurienti.

E dopo aver avuto la possibilità di visionare e testare i prodotti, Mustela ci regala anche un momento divertente e di riflessione.

Incontriamo La Pina, rapper, conduttrice televisiva e voce di Radio DeeJay che ci presenta il suo libro “Il pianeta dei calzini spaiati”, un pianeta nel quale “l’amore si sceglie, senza seguire le mode”. Un libro che sostiene SOS Villaggi dei Bambini, la più grande organizzazione a livello mondiale, impegnata nel sostegno di bambini privi di cure familiari o a rischio di perderle. E’ presente in 133 paesi e territori nel mondo.
In Italia è membro dell’ Osservatorio Nazionale per l’Infanzia e aiuta 475 bambini e ragazzi e le loro famiglie attraverso 7 Villaggi SOS. Mustela sostiene questi 7 Villaggi SOS italiani.
Il ricavato del libro è devoluto totolamente a SOS Villaggi dei bambini. Compratelo!!!!

Mustela_LaPina

foto(35)

Un grazie a Mustela per l’incontro, le spiegazioni e la disponibilità.

Alla prossima!

 

Francesca Calori

 

Vi lascio anche il video dell’evento. Buona visione!

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!