0-12 mesi Abbigliamento Articoli Bambini Essere mamma Giocattoli

Idee regalo per un neonato

Cosa regalo a un bambino appena nato?

In commercio esistono talmente tanti prodotti che fare un regalo a un neonato diventa una vera e propria impresa. Si passa dai classici (e sempre utilissimi) body e tutine, ai piccoli giochi, magari una fascia portabebè o una fascia per avvolgere e contenere il bimbo, gli accessori per culla, navetta, ovetto o gli articoli per l’igiene

Vorrei provare con questo post a darvi qualche idee originale e suggerire i grandi classici magari rivisitati in chiave moderna.  Quando è nata la mia bimba avevo ricevuto da amici e parenti praticamente un guardaroba completo di body, tutine, calzini, cappellini, giacche (è nata a gennaio) sufficienti almeno per i suoi primi 6 mesi e di questo sono davvero grata a chi ha avuto tanta generosità nei miei confronti e nei confronti della mia bimba. Sapete che io sono per il riciclo, per il riuso, per il prestito soprattutto per quanto riguarda i vestiti, i bambini crescono così velocemente che tante cose che mi avevano prestato avevano ancora l’etichetta!

Schermata 2013-09-19 alle 10.56.49Capitolo pannolini. Quelli servono sempre! La diffidenza nei confronti dei pannolini lavabili sta diminuendo e sempre più mamme li utilizzano e li consigliano. Se la mamma non è “pronta” a una scelta del genere allora io consiglio un bel pacco di pannolini usa&getta ma biodegradabili…potrebbe essere un’idea, no?

 

Schermata 2013-09-19 alle 11.26.15
Igiene del bebè. Non sono per gli sprechi e prediligo i prodotti naturali ( e possibilmente con INCI verdissimo!). Nella mia esperienza con la piccola di casa, ho   trovato molto utili amido di riso (lo acquistavo in erboristeria), olio di mandorle spremuto a freddo e una buona crema alla calendula per le arrossature. Basta. Non serve nient’altro. Regalo gradito, ve lo assicuro io! :

Schermata 2013-09-19 alle 11.57.44Idee per il passeggio (inverno). Se il bimbo nasce in inverno vi consiglio il sacco a pelo per l’ovetto, capita di fare sali e scendi dala macchina e spostare l’ovetto dalla macchina alla struttura del passeggino. Con questo io ho risolto la “paranoia” e la paura che la bimba prendesse freddo, sotto aveva la sua tutina in ciniglia e una copertina tra lei e il sacco ben chiuso. Sono universali e si adattano a tutti i modelli.

Schermata 2013-09-19 alle 11.39.05

Idee per il passeggio (estate). Per l’estate (ma i verità si adatta a tutte e 4 le stagioni) trovo questo materasso in pula di farro un ottimo prodotto. Garantisce la traspirazione della pelle del bambino che non rimane così a contatto con il tessuto sintetico di cui son fatti ovetti e passeggini. Ha le asole per le cinture a diverse altezze così si adatta perfettamente a tutti i modelli di ovetto/passeggino/seggiolino auto. Un regali utile e 100% naturale!

Giochi. All’inizio della sua vita fuori dalla pancia il bimbo non ha bisogno di giochi, stimoli diversi da quelli che la voce, braccia e l’amore di mamma e papà sono pressochè inutili. Ma possiamo pensare a qualcosa che potrà servire appena il bimbo crescerà un pò e la sua curiosità verso un nuovo mondo farà capolino, i suoi occhietti curiosi guarderanno ovunque e le manine faranno nuove scoperte.Da un articolo della bravissima Claudia Porta (Blogger, autrice, yogini, creativa. (Ex) insegnante Montessori, mamma, runner e molto di più) scopro l’esistenza di giostrine ideate e costruite sugli insegnamenti di Bruno Munari e Maria Montessori. Giostrine semplici costruite con materiali semplici “forme semplici, il contrasto tra bianco e nero, le gradazioni di colore, la giostrina leggera che si muove leggermente con lo spostamento d’aria, senza bisogno di un intervento esterno, sono questi i concetti fondamentali da tenere presenti.
Vi consiglio vivamente la lettura dell’articolo!

Sempre a tema giochini per neonati, online ho trovato questa bellissima idea.

Schermata 2013-09-19 alle 15.03.26
Si tratta di un anello-gioco, composto da anello di legno (naturale e non trattato) a cui vengono cucite fetticce colorate. “Questo giochino è semplice da realizzare e per un bimbo molto piccolo, che, vi assicuro, non gradirebbe di più giocattoli luminosi e rumorosi,  rappresenta un oggetto particolarmente stimolante con cui allenarsi ogni giorno: può afferrarlo, tenerlo stretto con le ditina, infilare le dita all’interno delle fettucce, avvicinarlo e allontanarlo dal viso per osservarlo da diverse distanze, guardare i colori accesi delle fettucce,  infilare il polso nell’anello a mò di braccialetto,….” . Come dire: “Minima spesa, massima resa!”

 

Schermata 2013-09-20 alle 09.52.18

Fasce avvolgi bebè. Non ho esperienza diretta di fasce avvolgi bebè ma ne ho sentito parlare molto bene sia dalle mamme che dalle ostetriche. Si tratta di una specie di copertina sagomata in modo da avvolgere al meglio il nostro bambino. Utilizzabile anche per i prematuri, si adatta perfettamente all’uso inovetto e seggiolino auto. A molti bambini piace essere avvolti e contenuti, li aiuta a calmarsi.

 

Schermata 2013-09-20 alle 10.16.28

Sacchi nanna. Anche questo è un regalo molto utile e dai costi contenuti (che non guasta!). In commercio se ne trovano di diversi materiali, adattabili a tutte le stagioni. Alcuni modelli si adatatno anche a ovetto, passeggino, seggiolino auto. Comodo e versatile anche per i bimbi più grandicelli (in genere le misure vanno da 0 a 18 mesi) che molto spesso non amano le coperte, con questo si risolve l’inconveniente e il bimbo rimane comunque coperto.

 

Schermata 2013-09-20 alle 10.39.25

Cuscino in pula di farro. Io l’ho trovato indispensabile! Sì per l’allattamento (indifferente che sia al seno o artificiale) perchè da sostegno al corpo del bambino senza affaticare le braccia della mamma (che poi servono per cullarlo e coccolarlo tutto il resto del giorno…e della notte! :) ) , ma anche per contenere il bambino, mantenerlo in una posizione sollevata dopo la poppata e il ruttino, e come aiuto più avanti quando il bimbo inizia a stare seduto. Ho preferito quello in pula di farro (rispetto ai sentetici) perchè è un materiale naturale, che aiuta la traspirazione. “La pula è la parte esterna del chicco che rimane dopo la decorticazione ed ha caratteristiche uniche per traspirabilità e isolamento. La sua adattabilità permette l’uso del cuscino in più situazioni.Può essere utilizzato oltre che nell’allattamento, per riposo e rilassamento, per sedute ergonomiche, come nido per il bambino . L’esperienza diretta degli utilizzatori fa pensare che l’alto contenuto di silicio nella pula di farro (tra l’altro antiacaro naturale), abbia proprietà antidolorifiche.”

 

Schermata 2013-09-19 alle 15.49.05

Dou dou. Si tratta di un oggetto transizionale che accompagna il bambino nella crescita. Il primo dou dou della mia bimba mi è stato regalato in gravidanza e io lo tenevo con me nel letto. Appena nata gliel’ho appoggiato nella culla per “trasmetterle” il mio odore. E’ un oggetto morbido, colorato e stimolante. In commercio ne esistono davvero moltissime alternative ma potete anche fabbricarlo da voi e personalizzarlo come più vi piace.
Questo doudou da stropicciare, esplorare ed accarezzare è il regalo ideale da offrire al neonato da 0 a 6 mesi. Introdotto in questo periodo, lo accompagnerà come un amico fedele nei suoi primi anni di vita!”

Schermata 2013-09-20 alle 11.10.25

Fascia portabebè. Io la venero, lo sapete. Non mi stancherò mai di dire quanto per me e la mia bimba la fascia sia stata fondamentale. Oltre ad avermi “salvato” in molte situazioni pratiche è stata un validissimo aiuto nel mio maternage. Vi rimando alla lettura dell’articolo, potrei stare per ore a parlare di fasce e portare, ma non vorrei passare per l’estremista. Anche un buon passeggino o trio è un ottimo regalo e salverà mamma e bambino in molte occasioni! Leggero, manovrabile e poco ingombrante sono le parole d’ordine!

 

Spero di avervi aiutato o anche solo dato un’idea sui possibili regali che un neonato potrebbe apprezzare, fermo restando che una mamma, un papà e un ambiente circostante sereno e collaborativo sono il meglio del meglio che ogni bimbo può apprezzare!

Francesca Calori