FattoreMamma Network

Gravidanza

E’ possibile essere incinta e non accorgersi della gravidanza fino al travaglio?

Probabilmente molte di voi hanno visto alla tv programmi del tipo “ Non sapevo di essere incinta“che raccontano storie di donne che hanno realizzato solo con il travaglio di essere in attesa di un bambino.

Casi estremi che in genere suscitano la domanda: come è possibile non accorgersi di nulla per 9 lunghi mesi?

Ebbene non si tratta di fiction ma effettivamente di casi reali. Spesso riguardano donne che hanno rapporti sessuali occasionalmente o che non hanno cicli mestruali regolari. O ancora che non fanno controlli medici. In questi casi è possibile non accorgersi della gravidanza.

In altri invece si tratti di situazioni in cui sono evidenti problemi di salute mentale che impediscono alla donna di riconoscere o di accettare la gravidanza.

La negazione di una gravidanza accade più spesso di quanto si possa immaginare. Secondo alcuni studi 1 donna su 400/500  si accorge della gravidanza solamente intorno ai 5 mesi ( 20 settimane di gestazione).

Più rare invece sono coloro che si rendono conto della gravidanza al travaglio ( circa 1 su 2500 donne) . Non è comunque un numero bassissimo in quanto è  addirittura 3 volte superiore alla possibilità di avere una gravidanza trigemellare.

Come può una donna non accorgesi della gravidanza?

Ci sono alcuni fattori che potrebbero far negare alla donna la gravidanza

  1. la paura  o lo stress: il pensiero di diventare madre è così stressante per alcune donne tanto da arrivare al completo rifiuto della gravidanza. Si tratta di una negazione così forte da riuscire ad oscurare i sintomi che vengono giustificati con altre cause. Ad esempio un’adolescente può negare o ignorare una gravidanza, perché non vuole che i suoi genitori sappiano che ha avuto rapporti sessuali. Una donna sposata può fare la stessa cosa, perché è rimasta incinta da un umo che non è suo marito. Alcune donne infine negano la gravidanzaa  causa di un problema di salute mentale, come il disturbo bipolare o la schizofrenia.
  2. l’assenza di sintomi :alcune donne non soffrono dei tipici sintomi della gravidanza come la  nausea mattutina, il bruciore di stomaco o la stanchezza. Se una donna è in sovrappeso o tende a variare spesso di peso potrebbe non notare il peso extra del bambino. Se  infine è obesa potrebbe non avere o non notare i classici sintomi della gravidanza.
  3. cicli mestruali irregolari: una donna può avere cicli molto irregolari a causa dello  stress,  di alcuni farmaci assunti (come la pillola anticoncezionale o i farmaci per l’epilessia),o perchè è obesa, o perchè soffre della sindrome dell’ovaio policistico (PCOS), di diabete non controllato, o di un disturbo alimentare. In queste situazioni se le mestruazioni non si presentano il primo pensiero non è di sicuro  la gravidanza.
  4. l’incapacità di sentire i movimenti del bambino: di solito una mamma in attesa comincerà a sentire il suo bambino tra le 18 e le 20 settimane di gravidanza. Se però è particolarmente obesa o se la placenta è posizionata nella parte anteriore del suo utero,  può non  sentire i movimenti del bambino.

Secondo le ricerche una donna che ha negato la gravidanza può essere comunque una buona madre dal momento in cui riesce ad accettare la gravidanza. Alcune donne che soffrono di questi problema riescono ad accettare la gravidanza  quando vedono per la prima volta l’immagine ecografica del loro bambino.I  medici di solito consigliano comunque una valutazione della salute mentale della donna per capire il motivo che l’ha costretta a negare la sua gravidanza. E ‘ un passo importante per prevenire gli abusi sui minori e gli abbandoni, che sono più comuni dopo le gravidanze negate rispetto a quelle normali.

Resta aggiornata sulla tua gravidanza!
Ogni settimana, tutto quello che c'è da sapere al momento giusto.
  
Proseguendo, confermo di accettare i termini di utilizzo e il trattamento dei miei dati di Periodo Fertile. Accetto il trattamento dati di Envie de Fraise.

I rischi di una gravidanza negata

Da una gravidanza negata possono nascere bimbi perfettamente sani. Ci sono però dei rischi  quando non si accetta o non ci si rende conto di essere in attesa.

Queste gravidanze infatti procedono senza le normali cure prenatali: esami, ecografie ma anche senza  le attenzioni classiche che una donna mette in atto durante la gravidanza. Come ad esempio l’evitare alcuni tipi di alimenti, l’evitare l’alcol, il fumo e alcuni farmaci.

Non si effettuano i controlli  che possono evitare complicazioni come  l’anemia, la preeclampsia, il diabete gestazionale…

Per questi motivi è importante che le persone che vivono con una donna che nega la gravidanza stiano attenti ad alcuni sintomi ( aumento di peso, nausea ecc.) in modo da poterla accompagnare in un percorso di accettazione della stessa.

Lascia un commento

 Avvisami per ogni commento a questo articolo

 Avvisami delle risposte a questo commento

Se vuoi, aggiungi una foto al tuo commento, verrà elaborata in qualche minuto.

1 Commento

  • Ciao a tutti.. volevo sapere se l’ultima pillola presa dalla notte prima …sia un problema per avere rapporti durante la giornata…ci sono rischi di gravidanza?