FattoreMamma Network
Fertilità

Poliabortività dopo i 40 anni

Buongiorno, da 7 anni sono alla ricerca di una gravidanza e ormai ho 44 anni e ho ovviamente perso tutte le speranze gia’ dal compimento dei 40 anni.

Dal 2010 a oggi ho avuto sette gravidanze esitate in aborto. Ho eseguito tutti gli accertamenti possibili allo stato attuale della medicina e non e’ stato trovato nulla da curare, ne’ in me ne’ in mio marito. Sono stata da genetisti, dove abbiamo fatto un cariotipo con tecnica FISH oltre a quello normale, ho fatto biopsia endometriale, i sterosalpingografia, ecografia 3D, esami ormonali, immunologici, dei fattori della coagulazione.

Ovulo ancora regolarmente e raramente ho cicli anovulatori. Ho monitorato i miei cicli dal 2009 al 2014 (poi mi sono stufata) e potevo vedere l’andamento della temperatura, ho anche usato gli stick per l ‘ovulazione e sono sempre rimasta incinta quando ho voluto perché’ azzeccavo il periodo fertile.

Normalmente mi accorgo anche subito di essere incinta perché’ ho dei sintomi piuttosto riconoscibili e faccio il test solo per  icurezza, ma lo so già’ di essere incinta.

Il mio endometrio cresce bene, g li ovuli sono normali per forma e dimensione (ho fatto tre monitoraggi un paio di anni fa). Mio marito e’ stato esaminato a fondo anche lui. La spiegazione che mi e’ sempre stata data fin dal primo aborto (eta 38) è : “signora, i suoi ovuli sono vecchi”.

Nonostante questo sono circondata da donne mie coetanee che fanno figli tranquillamente, e prendo in considerazione SOLO quelle di cui sono sicura che siano gravidanze naturali (no PMA, no ovodonazione).

Ne conosco almeno una decina che hanno deciso di avere un figlio a 38, 39, 40 e anche oltre e hanno avuto magari uno o due aborti ma poi ci sono riuscite senza problemi. Addirittura alcune hanno iniziato con me e ora sono al terzo figlio.

Per non parlare delle mie conoscenti che hanno avuto figli in eta’ giovane e a 40, 42 o addirittura 46 sono rimaste incinte del terzo figlio “non voluto”. Io non sono una di quelle persone che non credono alla spiegazione dell’eta ‘ per gli aborti, anzi, ma vorrei capire davvero quanto conta l’eta’ e quanto invece potrebbe esserci un problema al momento sconosciuto che mi rende diversa dalle altre.

Perché’ se gli ovuli sono vecchi a 38, a maggior ragione lo sono a 42, eppure conosco 42enni incinte dopo 4 aborti! Oppure 46enni che sono rimaste incinte per sbaglio e hanno portato a termine la gravidanza senza problemi. Io invece ho sempre e solo abortito. Proprio non può  capitare che trovi un ovulo sano?

Gentile signora
 lei sa benissimo tutto e mi rendo conto che la vostra storia alle spalle sia lunga e dolorosa. Quello che sappiamo è che a 44 anni il 90% degli embrioni che si formano sono alterati cromosomicamente e questo è il motivo per cui il rischio di aborto per tutte le 44enni è superiore al 60%.
Non è impossibile trovare un embrione sano , ma non molto probabile, si potrebbe considerare una fecondazione in vitro con diagnosi preimpianto per studiare l’assetto cromosomico degli embrioni e ridurre significativamente il rischio di avere un nuovo aborto, ma le percentuali di avere un bambino che nasce sono intorno al 5%.
Oppure valuterei anche l’ ovodonazione che sicuramente rappresenta la tecnica più efficace.

Un caro saluto

Entra nella grande community di Periodo Fertile

Tanti servizi dedicati e personalizzati per te!

Registrazione veloce con Facebook Registrazione personalizzata
Non viene mai pubblicato nulla sulla tua bacheca Facebook!

Lascia un commento

:bye: 
:good: 
:negative: 
:scratch: 
:wacko: 
:yahoo: 
B-) 
:heart: 
:rose: 
:-) 
:whistle: 
:yes: 
:cry: 
:mail: 
:-( 
:unsure: 
;-) 
 

 Avvisami per ogni commento a questo articolo

 Avvisami delle risposte a questo commento

Se vuoi, aggiungi una foto al tuo commento, verrà elaborata in qualche minuto.

4 Commenti

  • Provate a rivolgervi a questa persona; Dottore Pasquale Scarano…Andrologo che studia infertilità di coppia e infezioni che a volte risultano negative ai tamponi..si trova Nella “Nuova clinica ricerca “a Rimini.