FattoreMamma Network

Fertilità

Gravidanza dopo un aborto spontaneo: prima è meglio è ?

Le coppie che tentano di concepire un bambino entro i primi tre mesi da un aborto spontaneo (avvenuto entro le 20 settimane di gravidanza) hanno le stesse o addirittura maggiori possibilità, di avere una gravidanza con esiti positivi  rispetto a quelle che aspettano tre mesi o più.

Questo è l’esito di uno studio condotto dal National Institutes of Health degli Stati Uniti e pubblicato sull’autorevole rivista  scientifica Obstetrics & Gynecology.

Vorrei ricordare che l’OMS suggerisce di attendere 6 mesi dopo un aborto prima di riprovare e  molto spesso i ginecologi consigliano di attenere almeno 3 presi prima di ritentare la caccia alla cicogna.

La domanda su quando è possibile riprovare è frequente  anche in questo sito  tra le donne che perdono un bambino,  spesso perchè manca la corretta comunicazione con i medici che non informano completamente le pazienti sull’iter post aborto. Su questo aspetto c’è ancora tantissimo lavoro da fare!

Perché provare subito dopo un aborto spontaneo?

Secondi i dati della ricerca sembrerebbe che la gravidanza arrivi più velocemente dopo un aborto se si prova a concepire entro i primi tre mesi dall’aborto e non dopo.

Nello studio i ricercatori hanno analizzato i dati raccolti da una ricerca condotta tra il 2007 e il 2011 che andava a valutare gli effetti dell’aspirina in gravidanza e sulla capacità riproduttiva delle donne che avevano una storia di aborto spontaneo alle spalle.

Le donne coinvolte erano 1228 tra i 18 e i 40 anni di età ma in particolare la ricerca si è concentrata su 1083 di queste donne  di cui più del 99%  aveva avuto un aborto spontaneo entro le 20 settimane di gestazione. Nessuna di queste donne aveva avuto una gravidanza extrauterina  o una gravidanza molare. Le partecipanti sono state monitorate per  un massimo di sei cicli mestruali e, se nel frattempo erano rimaste incinte, fino all’esito della gravidanza.

31053444_m

Anche se non si sono trovate prove fisiologiche che inducano a ritardare i tentativi di gravidanza dopo un aborto spontaneo, le coppie potrebbero comunque aver bisogno di tempo per guarire emotivamente prima di provare di nuovo.

Tuttavia, come ha detto l’autrice principale dello studio Karen Schliep, borsista post-dottorato presso NICHD Epidemiology Branch, se la coppia si sente pronta per riprovare i risultati suggeriscono che le raccomandazioni convenzionali di aspettare almeno tre mesi dopo la perdita possono essere ingiustificate.

Il consiglio da amica  che mi sento di darvi è quello di fare un controllo ginecologico a circa un mese dall’aborto e in base all’esito del controllo e al parere del vostro medico,  valutare le migliori tempistiche per riprovare.

Fonte

Karen C. Schliep et al. Trying to Conceive After an Early Pregnancy Loss, Obstetrics & Gynecology (2016).

Resta aggiornata sulla tua gravidanza!
Ogni settimana ti racconto che cosa succede a te e al tuo bambino. Attiva ora le settimane di gravidanza via email!
  
Proseguendo, confermo di accettare i termini di utilizzo e il trattamento dei miei dati di Periodo Fertile. Accetto il trattamento dati di Envie de Fraise.

Lascia un commento

:bye: 
:good: 
:negative: 
:scratch: 
:wacko: 
:yahoo: 
B-) 
:heart: 
:rose: 
:-) 
:whistle: 
:yes: 
:cry: 
:mail: 
:-( 
:unsure: 
;-) 
 

 Avvisami per ogni commento a questo articolo

 Avvisami delle risposte a questo commento

Se vuoi, aggiungi una foto al tuo commento, verrà elaborata in qualche minuto.