FattoreMamma Network

0-12 mesi

Massaggio al neonato: come iniziare e quali benefici porta

Vi sarete accorti che quando mettete giù il bambino spesso si mette a piangere e basta riprenderlo in braccio per farlo tornare nuovamente felice e sereno.

Se solo il tenerlo in braccio lo fa stare così bene, immaginate i benefici che può avere il massaggio al neonato.

Gli studi hanno dimostrato che il massaggio al bambino può ridurre il pianto, può aiutarlo a dormire più serenamente e a lenire i fastidi come le coliche.

Alcuni dicono che rafforzano addirittura il loro sistema immunitario!

In effetti quando si va a massaggiare un bambino si va anche a stimolare il suo sistema nervoso centrale. Ciò determina una reazione a catena: il cervello produce più serotonina, (che favorisce il sentirsi bene)  e meno cortisolo, l’ormone che viene secreto in risposta allo stress. Come conseguenza si riduce la frequenza cardiaca, la respirazione rallenta e il bambino è rilassato.

Massaggiare regolarmente il bambino  favorisce ance il suo benessere emotivo: il tocco delicato, il movimento ritmico sono meccanismi di comunicazione tra genitori e bambini e favoriscono l’instaurarsi del legame tra di loro.

Come iniziare il massaggio

Bastano 10 -15 minuti al giorno, e sarà un toccasana non solo per il bambino ma anche per voi.

Scegliete un momento in cui il bambino è rilassato,  tranquillo ma sveglio. Potrebbe essere il momento del cambio pannolino o una parte del rituale del bagnetto.

La stanza deve essere calda e tranquilla, non dovete indossare anelli o bracciali che possono infastidire il bambino.

Usate un olio idoneo al massaggio per il neonato come ad esempio l’olio di mandorle dolci.

Mettete il bambino a pancia in su, appoggiato su un piano morbido o un materassino apposito.

Iniziate dalle mani e strofinatele un paio di volte con i pollici. Quando il bambino sembra che sia entrato in sintonia con voi, procedete con le seguenti tecniche rilassanti:

Pratici consigli per le neomamme
Seguendo la crescita del tuo bambino, una email a settimana con pratici consigli dai nostri esperti per tutto il primo anno e oltre.
  
Proseguendo, confermo di accettare i termini di utilizzo e il trattamento dei miei dati di Periodo Fertile. Accetto il trattamento dati di Envie de Fraise.

Alcuni esempi di semplici massaggi al neonato

Massaggio alle gambe: Delicatamente ma con fermezza avvolgete le mani intorno alla gamba del bambino e scivolate dalla coscia alla caviglia. Fate questo un paio di volte,  quindi ripete la stessa cosa sull’altra gamba.

Massaggio dell’addome: Mettete le mani a livello dell’ ombelico del vostro bambino. In senso orario, strofinate la punta delle dita con fermezza ma  delicatamente sulla sua pancia con un movimento circolare. Ripetetelo alcune volte.

Massaggio delle braccia: 

Prendete un braccio tra le mani e scivolate dalla spalla al polso. Ripetete il movimento un paio di volte e poi cambiate braccio.

Massaggi contro le colichette

Prima di tutto procedete con il massaggio dell’addome. Poi piegate le ginocchia verso l’addome e tenetele in questa posizione per circa 30 secondi prima di rilasciare le gambe, poi massaggiate delicatamente con il palmo della mano dall’ombelico verso il basso in modo da favorire l’espulsione di aria dal pancino.

Contatto

Lo stare pelle contro pelle è un toccasana per tutti i bambini, ma è particolarmente utile per i bambini nati prematuramente. Per questo motivo nelle terapie intensive neonatali si adotta la canguro terapia che consiste nel tenere il bambino nudo sul petto della mamma ( o del papà).

Questo tipo di contatto rilassa il neonato  pretermine e lo aiuta a crescere e stare bene.

Anche i bambini nati a termine possono beneficiare di questo contatto. I ricercatori hanno visto che  i bambini sani, a termine che aveva avuto beneficiato della canguro terapia  dormivano di più e  piangevano di meno di quelli che non ne avevano usufruito.

Libri tutorial

Lascia un commento

:bye: 
:good: 
:negative: 
:scratch: 
:wacko: 
:yahoo: 
B-) 
:heart: 
:rose: 
:-) 
:whistle: 
:yes: 
:cry: 
:mail: 
:-( 
:unsure: 
;-) 
 

 Avvisami per ogni commento a questo articolo

 Avvisami delle risposte a questo commento

Se vuoi, aggiungi una foto al tuo commento, verrà elaborata in qualche minuto.